Apple: nuovo standard di ricarica a partire dall’iPhone 14

Apple: nuovo standard di ricarica a partire dall’iPhone 14

Solo pochi mesi fa abbiamo visto il nuovo modello targato Apple, l’iPhone 13 (clicca qui per dare uno sguardo alle specifiche tecniche) e adesso già girano voci sul prossimo iPhone 14. 

Per tutti i prodotti Apple c’è sempre stato bisogno di comprare i caricabatterie della casa madre, poiché nessun altro modello era compatibile. Mentre per gli smartphone Android esiste lo stesso tipo di ingresso per caricare i dispositivi, al di là della marca scelta, la Apple si è sempre distinta per non avere nulla in comune con gli altri brand, ma adesso le cose potrebbero cambiare. 

In seguito a diverse indiscrezioni raccolte da fonti affidabili, iDrop News ha rilasciato un report in cui fornisce diverse informazioni sul prossimo modello di smartphone Apple, l’iPhone 14. Secondo le voci più recenti, almeno due dei quattro modelli di iPhone previsti per il prossimo settembre, precisamente il 14 Pro ed il 14 Pro Max, monteranno una porta standard USB-C che sostituirà il connettore lightning attualmente montato sugli iPhone 13 ed alcuni modelli precedenti. Sembra proprio che la Apple abbia intenzione di mandare in pensione il connettore proprietario come già fatto con gli iPad Pro.

La decisione sembrerebbe essere stata presa come conseguenza sia delle richieste dell’Unione Europea sia per motivi tecnici. Infatti, l’Unione Europea sta facendo pressione sulle imprese che operano nel settore high-tech per far sì che queste possano tutte uniformarsi ad un unico standard condiviso che prevede, dunque, l’adozione della porta USB-c per la ricarica. Tale decisione impone alla Apple, di conseguenza, di adeguarsi ad uno standard che finora ha ignorato, ma le tempistiche non sono immediate. Infatti, una volta che la norma dell’Unione Europea verrà definitivamente approvata, le imprese avranno 24 mesi di tempo per adattarsi ai nuovi standard, dunque l’iPhone 14 potrebbe ancora basarsi sul connettore tradizionale ed i consumatori Apple potrebbero dover aspettare il modello 15 per poter usufruire della porta USB-c.

Ma nulla è ancora definitivo poiché, come detto prima, sono due le motivazioni che stanno spingendo la “Mela” ad aderire al nuovo standard e, tra queste, sicuramente rientrano questioni puramente tecniche. Infatti, la porta lightning attualmente utilizzata non ha una velocità di trasmissione dati migliore di quelle USB-c, anzi il contrario: motivo per cui la Apple ha già presentato il nuovo iPad Pro con la connessione USB-c poiché molto più veloce e, adottando il nuovo standard anche per gli smartphone, il trasferimento di file sarà ancora più veloce ed immediato.