Attivare il filtro famiglia nelle ricerche Google

Attivare il filtro famiglia nelle ricerche Google

Al giorno d’oggi, la navigazione ad Internet è a portata di tutti, sia bambini sia persone più anziane. Un utilizzo dei social poco idoneo potrebbe causare molti rischi per le persone che trascorrono sul Web una buona parte della propria giornata, soprattutto se parliamo di minorenni.Dare l’accesso ad un sito che non è adatto ai minori, può portare facilmente un computer o uno smartphone a virus, addebiti sul conto del cellulare oppure siti inappropriati. La soluzione migliore per far sì che questo non accada è attivare la protezione bambini su Google tramite la funzione Safesearch. Esso è un filtro che consente di bloccare siti inappropriati all’uso di minori nelle ricerche di Google. Una volta attivato questo filtro SafeSearch, che si basa su  algoritmi di protezione che dovrebbe eliminare la maggior parte di parole chiavi esplicite e quindi non visualizza più link verso siti web, immagini, video e tanto altro che si ritiene inappropriato  ai bambini, ma vediamo come attivare SafeSearch di Google sul computer e sullo smartphone. 

Attivare la protezione bambini su Google con lo smartphone: se bisogna attivare la protezione bambini di Google SafeSearch con sistema Android, iOS oppure Windows 10 Mobile devi aver installato l’app Google attraverso gli store dei cellulari. Dopodiché, avvia l’applicazione Google e clicca su le tre linee orizzontali in alto a sinistra oppure i tre punti in basso a destra se hai un dispositivo Windows. Nel menu che si apre su Android clicca Impostazioni – Account e privacy e poi su Filtro SafeSearch attiva l’interruttore. Se possiedi uno smartphone con sistema iOS, apri l’app Google e clicca sull’icona in alto a sinistra e nel menu tocca Impostazioni di ricerca – Filtri SafeSearch, per concludere attiva Filtra i risultati espliciti. Se possiedi uno smartphone con sistema Windows Phone o Windows 10 Mobile apri l’app Google fai clic sull’icona a forma di tre puntini in basso a destra e nel menu che si apre seleziona Impostazioni -SafeSearch ed imposta l’interruttore su Attivo.-Attivare la protezione bambini su Google con il computer: Se possiedi  Windows 8 ha già integrato un programma Windows Family Safety  che può essere facilmente raggiungibile dalle impostazioni o dal Pannello di Controllo. Qui si potranno configurare le i divieti attivando o disattivando varie opzioni che sono messe a disposizione: programmi utilizzabili,il tempo permesso di stare su internet, filtro di siti web e avvisi su siti sconosciuti per capire se sono permessi o vietati. Se, avete un pc con Windows 7, è  necessario installare il programma Windows Family Safety. Infine, se siete in possesso di un Mac la prima cosa da fare è creare un account utente specifico, poi basta entrare nelle Preferenze di Sistema con privilegi di admin e cliccare sulla voce “Controlli Parentali”. Una volta entrati, basterà premere il pulsante “+” per aggiungere il nuovo account utente con le informazioni sull’età e una password associata. Una volta creato il nuovo utente, stabilite voi cosa potranno fare i vostri bambini.

Leggi anche: