Brots, la start – up che sostiene gli artisti emergenti

Brots, la start – up che sostiene gli artisti emergenti

Brots è un’app che ha come obiettivo quello di “connettere le persone attraverso la musica”. Attraverso l’applicazione offerta da questa start – up, gli utenti possono scoprire una musica innovativa, dare un giudizio attraverso uno swipe e paragonare i propri gusti musicali con quelli di altre persone. Inoltre, Brots è già disponibile per iPhone Apple con sistema operativo iOS e smartphone Android sui rispettivi store.

Sfogliando i risultati restituiti dal motore di ricerca Google, è possibile conoscere la storia di Brots. Essa parte nel dicembre 2019, grazie all’impegno di Alessandro Marin e Lorenc Miri. I due avevano come obiettivo sostenere gli artisti nel creare un rapporto con il proprio pubblico, ma senza dover forzatamente essere specialisti del marketing. Infatti, chiunque fruisce dell’app può effettuare una valutazione della musica ascoltata in una preview di 30 secondi. A quel punto, l’utente dovrà effettuare uno swipe, verso destra se il brano è stato di gradimento, verso sinistra se la canzone non è piaciuta o verso l’alto se è piaciuta molto. Così, Brots prende in considerazione i giudizi emessi dagli utenti, consigliando a questi altri user con gusti musicali simili e con cui entrare in contatto per un’interazione più diretta. Scorrendo il loro account, gli utenti reperiranno tutti i brani che hanno ricevuto un buon gradimento, quelli che sono piaciuti moltissimo e il numero di swipe realizzati. Inoltre, potranno fruire dell’ascolto completo della canzone, usando la piattaforma streaming di gradimento. Brots dirige gli utenti verso le piattaforme streaming, ma non svolge questo servizio.

In seguito, sarà proprio la startup Brots a dotare gli artisti, mettendo a disposizione un’applicazione web. Essa consentirà ai diversi partecipanti di effettuare un’analisi della loro prestazione canora e di godere di una maggiore visibilità nei confronti delle case discografiche che cercano talenti emergenti. L’adesione all’app comporta la sottoscrizione di un abbonamento, mentre per gli utenti è gratuita.  Attualmente Brots è costituita da una squadra di 6 persone, con la previsione di creare una piattaforma, grazie alla quale le case discografiche potranno scoprire i nuovi talenti per l’anno 2022.

Dal canto suo, Brots è stata l’unica, su oltre 250 candidature, ad essere stata scelta tra le 8 start – up meritevoli di partecipare allo “Spring Batch 2021” di Startup Boost Vancouver. Si tratta di un “programma di pre-accelerazione che seleziona un piccolo gruppo di startup di alta qualità per fornire mentorship e connessioni con angel investor e fondi di venture capital internazionali”.

Infine, la Brots, attivando un’attività di crowfunding, ha raccolto una cifra pari a 100000 euro, che permetterà un’evoluzione della start – up, così da poter crescere e sviluppare progetti innovativi nel settore dell’industria musicale. In particolare, l’operazione di raccolta fondi è stata gestita da Doorway e Trentino Sviluppo, Agenzia della Provincia Autonoma di Trento, anche allo scopo di incoraggiare lo sviluppo sostenibile del sistema Trentino.