Camerieri robot: dove trovarli?

Camerieri robot: dove trovarli?

I ristoranti stanno vivendo una fortissima crisi di personale, aumentata in seguito al periodo pandemico. Una soluzione per i ristoranti, specialmente per i fast food, che non riescono a trovare camerieri né personale da inserire in cucina, potrebbe essere quella di optare per dei robot, ma facciamo un passo indietro. 

La tecnologia sta sostituendo il lavoro dell’uomo e questo fenomeno è in forte espansione anche nel settore della ristorazione. Si pensi al drive-in, quando si va ad acquistare e ritirare il cibo restando all’interno dell’automobile, gli ordini si effettuano attraverso un microfono, la macchina dà un feedback sulla ricezione dell’ordine, il pagamento si effettua autonomamente attraverso un display, dopodichè ci sarà solo un addetto istruito per consegnare l’ordine. Può questo processo essere totalmente sostituito da un robot? La risposta probabilmente è sì e sono numerosi gli impiegati nell’industria del fast food che si pongono sempre più domande a riguardo.

Il 2021 ha registrato una forte crisi della mano d’opera ed il crollo dell’occupazione è stato circa del 50% con milioni di persone che non sono tornate a lavoro dopo il lockdown, probabilmente a causa dei salari bassi e dell’assenza di benefici sanitari. Comunque, per far fronte alla mancanza di personale alcune catene hanno dovuto trovare il modo di reinventarsi e tra queste sicuramente troviamo la famosa catena di fast food Denny’s che ha iniziato a sperimentare i primi camerieri-robot. Dopo un video pubblicato su TikTok diventato virale in pochissimo tempo, si sono sollevate non poche polemiche; nel video si vede un robot che cerca di servire il cibo ai tavoli mentre i clienti lo osservano con uno sguardo più che sorpreso. La questione dei robot come sostituti del personale ha sollevato un acceso dibattito online poiché da un lato ci sono gli americani favorevoli all’innovazione tecnologica, mentre dall’altro ci sono coloro che non ritengono necessario e giusto sostituire l’intervento umano con dei robot alimentati con l’intelligenza artificiale.

Il caso della famosa catena Danny’s, però, non è l’unico e sono diversi i ristoranti che stanno optando per i camerieri-robot come soluzione al problema della carenza di personale; infatti, vediamo che le aziende specializzate in robotica hanno confermato l’aumento delle richieste. Sebbene le persone fisiche siano più flessibili e magari più efficienti rispetto a delle macchine programmate, richiedono anche dei costi maggiori a differenza dei robot che non richiedono giorni di malattia, non hanno esigenze di salario, non hanno bisogno di permessi speciali e possono fare qualsiasi tipo di lavoro senza la necessità di doversi fermare, compresi quelli più pericolosi senza il rischio di incorrere in incidenti mortali.