Che differenza c’è tra WiFi 5 e Wi-Fi 6

Che differenza c’è tra WiFi 5 e Wi-Fi 6

02/12/2022 0 By auroraoddi

Arrivato sul mercato da poco, il nuovo modem per le reti Wi-Fi migliora la prestazione e l’efficienza di Internet. Il Wi-Fi 6E o Wi-Fi 6 viene utilizzato dai router e dai dispositivi che usano la tecnologia in recezione. Quello di cui parleremo oggi potrebbe sembrare a primo impatto un argomento molto difficile, ma non è così se consideriamo l’idea della quale siamo sempre a contatto con le reti wireless.

Se ci pensiamo infatti, dentro casa ognuno di noi ha prodotti elettronici che funzionano grazie alla rete Wi-Fi partendo dal nostro telefono, le smart TV, gli elettrodomestici e tutti i dispositivi di smart home. Tutte queste funzioni dovrebbero essere sempre protette e ottimizzate perché il modem, per riuscire a gestire tutto il traffico al quale è sottoposto, deve effettuare dei calcoli rilevanti e disporre quindi di un hardware che sia alla sua altezza.

Quando è uscito il Wi-Fi 6?

La tecnologia Wi-Fi 6 è arrivata nel 2018 e ha numerose funzionalità. Il traffico al suo interno viene gestito in modo più ordinato e viene collocato in funzione delle sue capacità. Quello più lento viene gestito in un modo, mentre quello più veloce riesce a raggiungere grandi prestazioni. Una delle innovazioni più considerevoli è l’aggiunta di una terza banda di trasmissione a 6 GHz, in grado di trasmettere i dati con maggiore efficienza e velocità, ma con uno svantaggio, quello di avere una portata minore. Infatti le generazioni precedenti di Wi-Fi dispongono tutte di un numero ridotto di canali condivisi, questo implica di conseguenza interferenze e congestioni.

La differenza c’è tra WiFi 5 e Wi-Fi 6

Per sfruttare il nuovo Wi-Fi 6E servono dispositivi che lo supportino nel momento in cui avviene la ricezione come computer, tablet, smartphone, oggetti smart home connessi in grado di garantire questa connessione. Il numero di telefoni che supportano il Wi-Fi 6E sta aumentando in maniera importante negli ultimi tempi, ma stiamo parlando di prodotti recenti, quasi tutti usciti nell’ultimo anno. Anche per quanto riguarda i computer la proposta si sta espandendo rapidamente, ma non è ancora facile trovare pc che supportino il sistema.

Sebbene la disponibilità di prodotti che possono sfruttare un WiFi 6E sia limitata, ti raccomandiamo di avere sempre un occhio puntato verso il futuro, specialmente se parliamo di tecnologia, in modo da avere la soluzione pronta per ogni evenienza. Anche il Wi-fi 6E, come tutte le nuove tecnologie, comporta un aumento dei costi. Ma come abbiamo visto con le tecnologie precedenti appunto, sicuramente questo aumento sarà temporaneo e varierà in base alle nuove proposte che saranno disponibili sul mercato.

Alternative disponibili

Se desideri risparmiare, ovvero contenere i costi ed avere comunque un’ottima copertura Wi-Fi, un’alternativa potrebbe essere quella di utilizzare un sistema avanzato ma che si basa sempre sullo standard Wi-Fi. La differenza principale però è quella che abbiamo affrontato fino a questo punto, ovvero la mancanza di larghezza della banda di trasmissione a 6GHz. Questo comporterà che il tuo Wi-Fi utilizzerà comunque delle bande di frequenza inferiori.

Anche se stiamo parlando di prodotti che non ti permettono la massima efficienza, sono comunque prodotti ottimi ancora disponibili a prezzi competitivi. La cosa fondamentale da capire è che dobbiamo imparare a pensare a questo strumento come un utensile necessario per la nostra vita quotidiana, perchè grazie al suo impianto, ci migliora e facilita la vita tutti i giorni. Vederlo quindi come un investimento per il futuro e non come una spesa di cui possiamo fare a meno.

Ti consigliamo di leggere anche…

Cosa fare quando il Wi-Fi non funziona

Come usare il Wi-Fi di casa sul dispositivo Android

Come navigare su Internet senza connessione