Come funziona la cancellazione attiva del rumore (fa male?)

Come funziona la cancellazione attiva del rumore (fa male?)

Una delle migliori novità introdotte negli ultimi anni dal punto di vista tecnologico sono sicuramente le cuffie Bluetooth. Sono moltissime ormai le persone che non girano più con quei lunghi fili che si collegano agli smartphone. Basti pensare che una buona parte degli ultimi cellulari prodotti dalle maggiori aziende multinazionali non presenta nemmeno il famoso jack per le cuffiette, dando per scontato l’utilizzo della tecnologia Bluetooth. Ma cos’è che contraddistingue un auricolare dall’altro? Perché ne esistono alcuni molto economici ed altri con un costo elevato?

Possiamo dire, sicuramente, che un elemento chiave, che rende la cuffietta di qualità è l’Active Noise Cancellation, comunemente conosciuta come “Cancellazione attiva del rumore”. Si tratta di una caratteristica fondamentale, che influisce molto nella differenza di costo tra i vari prodotti disponibili sul mercato. Ma come avviene la Cancellazione del rumore?

A cosa serve la cancellazione attiva del rumore?

La cancellazione attiva del rumore è essenziale per tutti coloro che usufruiscono degli auricolari in zone in cui sono presenti forti rumori, ad esempio nel traffico di una città. Attraverso un chip apposito, le cuffiette riescono a neutralizzare le onde sonore provenienti dall’esterno. Questa attività è quasi del tutto trasparente. Infatti, se si fa molta attenzione, si può ascoltare in sottofondo un lieve sibilo, che ha proprio la funzione di coprire il chiasso che viene da fuori.

La cancellazione attiva del rumore fa male?

Assolutamente no, anche se è da dire che alcuni utenti hanno riscontrato una sensazione di “pressione” alle orecchie, un po’ come quando si prende l’aereo. Infatti, il meccanismo di rimozione dei rumori ambientali, a volte, può ingannare il cervello umano, facendogli credere che ci sia un cambiamento della pressione dell’aria.

Insomma, non si tratta di uno svantaggio vero e proprio. Tuttavia, è importante sapere che gli auricolari dotati di questa funzionalità presentano un leggero peggioramento della qualità del suono. In ogni modo, c’è comunque da dire che senza la cancellazione del rumore, non potresti nemmeno fare quella chiamata o ascoltare la tua canzone preferita.

Quali AirPods hanno la Cancellazione rumore?

Se sei un amante delle cuffie Apple, devi sapere che le migliori che dispongono questa funzionalità sono le AirPods Pro e le AirPods Max. Infatti, questi auricolari hanno tre impostazioni possibili per controllare il chiasso esterno: la cancellazione attiva del rumore, la modalità Trasparenza e non attivo. A seconda delle tue esigenze, potrai cambiare da una funzione all’altra, scegliendo il miglior modo per fruire il suono.

Ti consiglio di leggere anche…

Come utilizzare Mi Box S con le cuffie Bluetooth

Come collegare le cuffie Bluetooth alla Nintendo Switch

Come collegare le cuffie Bluetooth a un PC Windows