Come iscriversi a Garanzia Giovani sul sito ufficiale del Governo

Come iscriversi a Garanzia Giovani sul sito ufficiale del Governo

18/11/2021 0 By miriampaterna

Se hai meno di 30 anni, non lavori e non sei impegnato in percorsi scolastici o formativi, è presente un’iniziativa europea chiamata Garanzia Giovani che va finalmente a fronteggiare l’estrema difficoltà dei giovani nell’accedere al mondo del lavoro. Tale progetto è pensato infatti per ridurre la disoccupazione giovanile e facilitare l’inserimento dei giovani tra i 15 ed i 29 anni, quindi se sei interessato anche tu a sapere come iscriversi a Garanzia Giovani sul sito ufficiale del Governo, continua a leggere questa guida per conoscere tutte le informazioni utili al riguardo. 

Cos’è Garanzia Giovani e perché questo progetto in Italia?

Come già anticipato, Garanzia Giovani è il programma di iniziativa europea ed intrapreso anche in Italia che mira a fronteggiare il problema della disoccupazione giovanile ed intende quindi facilitare l’inserimento lavorativo di tutti quei giovani tra i 15 ed i 29 anni che non sono attualmente impegnati in alcun altro lavoro o percorso di studi. Tra i vari Paesi Europei, l’Italia è stata inclusa in questo progetto per il suo tasso di disoccupazione maggiore del 25%, dato molto alto e preoccupante per le nuove generazioni di questo Paese. In Italia, a gestire il progetto è Anpal (Agenzia Nazionale per le Politiche Attive del Lavoro) ma, data la natura dei servizi e la mole delle richieste, spesso le Regioni fungono come organismi intermedi ed Anpal gestisce centralmente i progetti speciali.  

A chi si rivolge Garanzia Giovani e cosa prevede?

Come accennato precedentemente, il Progetto Garanzia Giovani in Italia si rivolge a tutti i giovani dai 15 ai 29 anni che rispettino principalmente due requisiti, ovvero:

  • essere residenti in Italia (cittadini UE o extra-europei ma regolarmente soggiornanti in Italia)
  • non essere attualmente impegnati in attività lavorative, percorsi di studi o altri percorsi formativi (neet).

Per coloro che rispettano questi requisiti, il progetto Garanzia Giovani prevede un piano personalizzato che tiene conto delle difficoltà di ognuno nell’inserimento lavorativo, che possono andare dalle variabilità territoriali a quelle demografiche, da quelle familiari a quelle individuali. Nel concreto, propone ad ogni giovane un piano personalizzato che vada in direzione di un’offerta di lavoro, del proseguimento degli studi, di un apprendistato o di un tirocinio. Basta proporsi entro 4 mesi dalla fine degli studi o del precedente lavoro per accedere ai vari servizi previsti da Garanzia Giovani, tra i cui principali ricordiamo: 

  • orientamento: un colloquio conoscitivo per personalizzare al meglio il piano del giovane
  • formazione: incontri di formazione specifici per il proprio obiettivo, orientati ad un colloquio lavorativo o al reinserimento nei percorsi formativi
  • apprendistato: contratto di lavoro per l’inserimento dei giovani che prevede dei contenuti formativi;
  • tirocinio: periodo di formazione in azienda che prevede un’indennità di partecipazione mensile;
  • servizio civile: partecipazione civica e sociale (retribuita) in progetti di solidarietà, cooperazione e assistenza 
  • Autoimprenditorialità: formazione e sostegno delle attitudini imprenditoriali, assistenza alla stesura del progetto imprenditoriale, supporto alla startup, accesso agli strumenti di credito;
  • mobilità professionale: prevede un voucher a copertura dei costi di viaggio e alloggio per 6 mesi.

Come iscriversi al progetto Garanzia Giovani sul sito ufficiale del Governo

Per aderire al progetto Garanzia Giovani, occorre registrarsi e compilare con le proprie informazioni anagrafiche il modulo online presente alla sezione “Aderisci” del sito ufficiale del governo, oppure nei siti regionali.

In fase di registrazione, sarà inoltre necessario inserire un indirizzo email a cui essere ricontattati e a cui saranno inviate le credenziali di accesso all’area personale e ai servizi personalizzati della Garanzia Giovani. Una volta dentro il portale, è necessario inserire la provincia autonoma dove si preferirebbe intraprendere il progetto ed il tipo di aiuto formativo/lavorativo che si intende richiedere. In seguito all’adesione, ci sarà una fase di accoglienza e presa in carico a cura del Centro per l’Impiego e si verrà orientati verso un percorso individualizzato nel mondo del lavoro o del reinserimento formativo.