Cosa fare se Microsoft OneDrive non funziona

Cosa fare se Microsoft OneDrive non funziona

OneDrive è il software di casa Microsoft dedicata al salvataggio e alla sincronizzazione dei file su cloud, così da poterli avere a disposizione su più dispositivi in maniera automatica. Tuttavia, può succedere che a volte il programma non funzioni correttamente, creando problemi nella sincronizzazione dei file e impedendone, di conseguenza, l’accesso.

Quindi, se anche a te il software non carica e non sincronizza i file, ecco alcuni consigli su cosa fare se Microsoft OneDrive non funziona.

Riavviare OneDrive

La prima cosa che potresti fare, nel caso in cui OneDrive non funzioni correttamente, è quella di riavviare il programma. A volte basta questa semplice mossa per tornare a far funzionare le applicazioni e i dispositivi elettronici.

Quindi, apri OneDrive e fai clic su Impostazioni e Guida, in basso a destra della finestra. Infine, seleziona la voce Chiudi OneDrive. Fatto ciò, apri di nuovo OneDrive.

Disconnettere l’account e accedere di nuovo

Se, riavviando il software, noti che ci sono ancora problemi con la sincronizzazione dei file su OneDrive, potresti provare a disconnettere l’account e accedere di nuovo.

Quindi, apri OneDrive e fai clic sulla voce Impostazioni e Guida, in basso a destra della finestra. Vai in Impostazioni e poi nella scheda Account. A questo punto, fai clic sul collegamento Scollega questo PC. Nella nuova finestra, conferma la tua scelta facendo clic sulla voce Scollega account.

Infine, apri OneDrive e accedi di nuovo.

Disinstallare e reinstallare OneDrive

Un’altra procedura che potresti seguire, nel caso in cui il software non funzioni correttamente, è quella di disinstallare e reinstallare OneDrive.

Quindi, apri le Impostazioni del tuo computer, vai su App e individua l’app di OneDrive nell’elenco che ti viene mostrato. Dovrebbe trovarsi sotto il nome di Microsoft OneDrive. Selezionala e fai clic sul pulsante Disinstalla.

Ora, apri Esplora File e vai su OS (C:). Apri la cartella Windows e poi quella con la denominazione WinSxS. Usando la barra di ricerca, trova OneDrive. Quindi, esegui il file OneDriveSetup.exe per installare di nuovo il software.

Verificare le autorizzazioni dei file

Se hai OneDrive configurato per la scuola o per lavoro, e non riesci ad accedere ai file, potrebbe non essere un problema di sincronizzazione, ma potrebbe trattarsi di un problema di autorizzazione dei file.

Il creatore dei file, infatti, può revocare l’autorizzazione per l’accesso ai file agli account in qualsiasi momento, anche se il file e la cartella continuano a rimanere visibili su OneDrive.

Per vedere se sei stato bloccato dal proprietario del file originale, apri OneDrive e seleziona il file che ti interessa. Nell’angolo in alto a destra, c’è il pannello Ha accesso. Controlla che il tuo nome sia nell’elenco. Se non è così, allora sei stato bloccato e ti è stato impedito di accedere al file.

Per risolvere il problema, prova a contattare il proprietario del file, così da chiedergli di ripristinare l’accesso da parte del tuo account OneDrive.