Cosa fare se ti rubano l’identità su Facebook

Cosa fare se ti rubano l’identità su Facebook

19/04/2021 0 By noemicolucci

I furti di identità sono sempre più comuni nel mondo dei social network. I malintenzionati, ovvero i cosiddetti hacker, utilizzano le identità dei malcapitati per effettuare affari loschi sul web, e non solo. 

Ma quindi, essendo consapevoli del rischio che si corre esponendo la nostra vita e le nostre foto sulle piattaforme sociali, oggi cercheremo di capire cosa fare se ti rubano l’identità su Facebook. 

In effetti, non sarebbe giusto evitare di utilizzare i nostri amati social solamente a causa della paura di incappare in queste spiacevoli situazioni. Tuttavia, è giusto capire come ti devi tutelare in caso in cui la tua identità venga rubata su Facebook

Di conseguenza, i possibili indizi per capire che ti trovi davanti ad un furto del tuo profilo Facebook consistono nella difficoltà ad effettuare il login e, quindi, ad entrare sul tuo profilo, ma anche nella pubblicazione di contenuti che non hai effettuato tu in prima persona. 

Ovviamente, prima di preoccuparti e correre ai ripari, è corretto che ti adoperi subito ad accertare che si tratti davvero di un furto del tuo account e, quindi, del tuo profilo. 

I due indizi appena elencati sono senza alcun dubbio un campanello d’allarme di questo problema ma tieni conto che esistono anche delle applicazioni e dei siti che riescono in qualche modo a pubblicare contenuti con il tuo nome. 

Inoltre, esistono anche tantissimi malware che svolgono lo stesso tipo di attività. 

La principale differenza tra questo tipo di situazione ed il vero e proprio furto d’identità risiede nel fatto che, in questo caso, il profilo non è stato rubato bensì è stato utilizzato in modo improprio da parte di terzi. Nella maggior parte dei casi, però, è molto probabile che sia stato tu a dargli il consenso, magari senza rendertene conto. 

Dunque, se ti trovi in questo problema non devi fare altro che cancellare i contenuti in questione ed andare a modificare immediatamente le impostazioni riguardanti la privacy del tuo profilo. Tra le varie modifiche che puoi effettuare, ad esempio, puoi evitare che i post i ìn cui sei taggato appaiano in modo diretto sulla tua bacheca. 

Oltretutto, qualora ci sia un sospetto di furto reale, la prima cosa da fare è senza dubbio cambiare la password. Inoltre, nelle impostazioni e nella sezione ‘Protezione’, si trovano tante funzionalità utili per aumentare la tutela dei dati inerenti al tuo profilo Facebook

Su ‘Dispositivi da cui hai effettuato l’accesso’, invece, hai la possibilità di visualizzare in modo accurato la lista dei dispositivi che hanno effettuato l’accesso sul tuo account nell’ultimo periodo. 

Per ultimo, nella sezione ‘Applicazioni’ puoi vedere quali applicazioni possiedono l’autorizzazione ad accedere al tuo account. 

La cosa migliore, però, è andare a denunciare il furto alla Polizia di Stato, in modo da cercare di interrompere le azioni dell’hacker ed evitare che continui ad operare indisturbato. 

Insomma, purtroppo il mondo dei social racchiude anche tante insidie, le quali la maggior parte delle volte possono essere prevenute. Tuttavia, se ciò non è possibile, la denuncia per furto di identità è sempre la soluzione migliore.