Crowdfunding, come funziona e quali sono le migliori piattaforme

Crowdfunding, come funziona e quali sono le migliori piattaforme

14/11/2022 0 By Rosy Chianese

Il crowdfunding è un tipo di raccolta fondi che permette a chi fa donazioni, sia piccole che medie, di dare un contributo economico in modo da dare un contributo economico su vari fronti sia sociale, imprenditoriali, no-profit, ecc. T

Tantissimi progetti web si avvalgono di questo tipo di finanziamento, soprattutto le startup, che per vedere realizzati i propri progetti web non riescono sempre a trovare fondi nel classico modo. Anche per loro il crowdfunding se è fatto nel modo giusto è molto utile per avere i fondi.

Crowdfunding, come funziona

Ci sono tanti tipi di crowdfunding:

  • Reward crowdfunding è il tipo più diffuso e i sostenitori danno il loro contributo che consiste in somme piccole di soldi e vengono ricompensati con lo stesso valore economico di ciò che hanno dato;
  • Donation crowdfunding è simile a una raccolta fondi per i progetti di associazioni di volontariato, onlus o ospedali da cui, però, chi finanzia non ha in cambio nulla;
  • Equity crowdfunding è un investimento che ha anche dei rischi perché chi investe compra delle quote di capitale di una società in modo da avere un rientro di tipo economico. È regolato dalla Consolab, cioè la Commissione Nazionale per le Società e la Borsa;
  • Landing crowdfunding si basa su un prestito di denaro dove chi fa il prestito si aspetta che nel momento in cui gli verrà restituito il denaro ci siano delle maggiorazioni per via degli interessi.

Crowdfunding, le migliori piattaforme

In rete ci sono tante piattaforme di crowdfunding con caratteristiche diverse. Le più utilizzate sono:

  1. GoFundMe, che fa riferimento alle donazioni per le attività di beneficienza;
  2. Kickstarter si basa su premi messi a disposizione per progetti creativi come quelli di arte, fumetti, artigianato, danza, design, video, musica, fotografia, tecnologia, etc.
  3. Indiegogo, ha due tipi di finanziamento, fisso e flessibile. Il primo è in relazione allo scopo per un quantitativo di denaro e se non si raggiunge tutti i fondi tornano all’investitore, nel secondo invece non devono essere resi;
  4. Mamacrowd è di tipo equity crowdfunding, gli investitori possono diventare soci della società che finanziano.

Come ottenere fondi con il crowdfunding?

Riuscire ad avere dei fondi per il tuo progetto web con il crowdfunding non è così semplice come si pensa, occorre infatti avere uno scopo preciso con una cifra minima da reperire, capire poi le tempistiche e le attività da svolgere per averlo.

Successivamente dovrai scegliere la piattaforma crowdfunding adatta al tuo progetto e capire come funziona e come si gestisce il budget ad esempio. È utile, anche, capire quali sono gli elementi distintivi dei possibili investitori in modo da agire per avere uno specifico target e stabilire come gli investitori verranno ricompensati attraverso offerte speciali, prodotti o servizi in omaggio.

Così come avere una strategia di comunicazione adatta attraverso i racconti della propria storia con cui far emozionare e coinvolgere gli investitori che saranno ancora più propensi a investire.

Ti consiglio di leggere anche…

Kickstarter passa al crowdfunding tramite blockchain… ma cosa cambia?

In Giappone il crowdfunding per noleggiare i Go-Kart di Mario Kart

Su Mukako il crowdfunding per prodotti per l’infanzia