Kickstarter passa al crowdfunding tramite blockchain… ma cosa cambia?

Kickstarter passa al crowdfunding tramite blockchain… ma cosa cambia?

12/12/2021 0 By fogliotiziana

Kickstarter, fondata nel 2009, è una piattaforma di crowdfunding. In altre parole, aziende o privati ​​registrano lì i loro progetti, che vengono poi supportati da chi è interessato. Dopo aver raccolto più di 6 miliardi di dollari e alimentato più di 200.000 progetti, l’azienda ha deciso di portarlo al livello successivo.

La piattaforma vuole andare verso un “futuro più aperto, più collaborativo e più decentralizzato“, che richiederà la creazione di un protocollo open source basato sulla blockchain di Celo, che afferma di essere carbon neutral.

Previsto per il 2022, quando Kickstarter passerà ad esso, questo protocollo può essere utilizzato, rilevato o modificato da chiunque, comprese le piattaforme concorrenti. Una società incaricata di sviluppare questo protocollo Celo dovrebbe emergere presto e avere un consiglio di amministrazione, nonché un “laboratorio di governance indipendente”. Sarà in parte finanziato da Kickstarter, che sarà tra i primi clienti. Perry Chen e Aziz Hasan, rispettivamente presidente-fondatore e CEO. da Kickstarter, spiega: “La nostra missione di aiutare a dare vita agli sforzi creativi è un impegno per aiutare a liberare questo potenziale latente nelle persone e nelle loro idee. Per servire veramente questa missione, dobbiamo basarci su ciò che ha reso Kickstarter così innovativo: il potere di una vasta rete di persone che lavorano insieme per un obiettivo comune.

Cosa cambia per gli utenti? Con oltre 750.000 posti di lavoro part-time e 80.000 posti di lavoro a tempo pieno creati dal finanziamento del progetto, Kickstarter comprende che questo cambiamento imminente potrebbe essere fonte di preoccupazione per gli utenti. Per rassicurare tutti, la piattaforma afferma che nelle prossime settimane uscirà un white paper, che delinea la tecnologia e i piani per il protocollo. Inoltre, la società ha affermato che come utenti non dovremmo vedere alcun cambiamento nell’esperienza. “Non vedrai il protocollo, ma trarrai beneficio dai suoi miglioramenti“, si legge nel post sul blog pubblicato oggi.

Sempre in questa prospettiva di decentramento, apertura e trasparenza, Kickstarter annuncia che il laboratorio di governance pubblicherà regolarmente i risultati delle sue ricerche e le varie risorse sfruttabili. Sarà guidato da Camille Canon, cofondatore e direttore esecutivo di Purpose Foundation, un’organizzazione focalizzata sullo sviluppo e sul rafforzamento di modelli alternativi di proprietà e governance.