Gli Apple Smart Watch Series più popolari in vendita su Amazon

Gli Apple Smart Watch Series più popolari in vendita su Amazon

28/04/2021 0 Di robertafroio

Gli smartwatch si stanno facendo sempre più strada all’interno del mercato e soprattutto fanno parte ormai della nostra quotidianità. Ogni azienda che produce smartphone ha deciso di creare anche questi prodotti, c’è da dire che in pochi ci ricordiamo del primo smartwatch in assoluto creato dalla Seiko nel 1982 era il Pulsar NL C01 ed era il primo prototipo di orologio intelligente. Il massimo a cui possiamo puntare ora sono gli Apple Watch prodotti per l’appunto dalla Apple, l’annuncio avvenne nel 2014 e l’uscita sul mercato nel 2015 più precisamente il 26 giugno nella nostra penisola. Grazie a questo “orologio” è possibile effettuare pagamenti con Apple Pay tramite NFC, permette di ricevere telefonate e messaggi. Traccia le tue attività motorie e può controllare la tua Apple TV e le tue presentazioni Keynote. Inoltre funziona da walkie-talkie e da mirino per la fotocamera del vostro iPhone, consente l’ascolto di musica e l’effettuazione di telefonate (che avrete trasferito dall’iPhone al vostro smartwatch) tramite delle cuffie bluetooth. Non manca l’assistente vocale Siri. Negli anni i modelli sono andati ad aumentare siamo arrivati ora alla Series 6 e agli SE. Vediamo nel dettaglio gli Apple Watch più popolari in vendita su Amazon, per guidarvi meglio nella scelta dello smartwatch ideale.

Apple Watch SE

Il più venduto è proprio lui, lo presentano come lo smartwatch che offre grandi prestazioni ma ad un costo più contenuto. L’Apple ha deciso di puntare ancora sulla linea SE dopo il successo raggiunto dagli iPhone. L’Apple Watch SE ha lo stesso design di Series 6 e soprattutto il suo display, è dotato di un chip S5 SiP dual-core che permette performance velocissime. Le funzionalità non differiscono dai suoi cugini, sono le stesse che possiamo trovare in ogni Apple Watch. Quindi sostanzialmente in cosa differisce dalla Series 6? Manca il sensore dell’elettrocardiogramma, l’always-on display e il sensore di ossigenazione del sangue. Direi che se potete fare a meno di queste funzioni è proprio lo smartwatch che fa per voi.

Apple Watch Series 6

Il secondo più venduto è il fratello più grande del SE, si presente come uguale al suo predecessore ma cambia nelle piccole cose è stato infatti migliorato. L’upgrade più sostanziale sta nel Chipset (S6) e nel suo aggiornamento, abbiamo poi come funzioni quella del saturimetro e dell’altimetro che sostanzialmente non fanno la differenza perché si usano raramente, per l’always-on display l’upgrade si vede chiaramente poiché diventa visibile con la luce del sole. Il Series 6 sembra quindi elevarsi sopra i suoi predecessori ed è l’ideale per chi vuole puntare sulle prestazioni, date in questo caso sul piano del consumo energetico,  sulla reattività dello smartwatch ed infine sulla qualità dell’intero ecosistema Apple. Il prezzo (ed è la versione non Cellular) forse per chi si sta approcciando appena adesso a questo mondo è un po elevato ma è l’ideale per chi già possedeva un Apple Watch

Apple Watch Series 3

Siamo arrivati al terzo più venduto e si tratta del modello del 2017, l’Apple Watch Series 3 che diede il via all’avvento della connettività LTE con eSIM sugli smartwatch di casa Apple funzionalità che poi è stata portata anche sui suoi successori. Per ciò che riguarda il Series 6 e l’SE questo smartwatch può ancora considerarsi valido; lo chassis è più piccolo poiché è  da 38-42 mm, il display non è da meno e non ha bordi arrotondati e ciò può rendere l’uso difficoltoso quando si premono degli elementi sullo schermo. A differenza del Series 6 non ha sensori ECG o SpO2 e i dati misurati si limitano al conteggio passi, battito cardiaco, percorso GPS. Potranno palesarsi sporadici rallentamenti del sistema ma dire che è pressoché inevitabile; quindi possiamo dire che Series 3 è adatto ad un utilizzo più basico ed è l’entry level per eccellenza tra i tre che abbiamo visto e illustrato all’interno di questo articolo.

Leggi anche: