Google Calendar ti dirà quanto tempo del tuo lavoro hai speso in riunioni

Google Calendar ti dirà quanto tempo del tuo lavoro hai speso in riunioni

Google supporterà i suoi utenti, aiutandoli a monitorare quanto del loro tempo di lavoro hanno speso in riunioni o interagendo con i collaboratori. E Big G potrà fare tutto questo basandosi sui dati forniti dall’app di Google Calendar, con il supporto del tool Time Insight. Quest’ultimo, infatti, consente di analizzare in che modo l’utente trascorre le giornate a lavoro e può essere fruito dallo stesso utente o da chi coordina un calendario. Tuttavia, è importante sottolineare che Time Insight è disponibile e può monitorare un unico computer.

Google Workspace, attraverso un post sul blog, ha evidenziato l’importanza del tool a supporto di Calendar: “Con i cambiamenti ai nostri ambienti di lavoro nell’ultimo anno, alcune persone hanno più riunioni e potrebbero sentire meno controllo su come viene speso il loro tempo di lavoro”. Pertanto,  Time Insights visualizza questi dati e, ha continuato Google Workspace, può aiutare l’utente nel “pianificare meglio il tempo”.

Il tool firmato Big G a supporto di Calendar fa la sua apparizione ad un paio di anni dal lancio di analisi di questo tipo da parte di  Google e Apple su smartphone Android e iPhone iOS, finalizzate al controllo del tempo speso per la fruizione delle applicazioni installate sui dispositivi. Al contrario di queste, però, che offrivano la possibilità di impostare i limiti di tempo nell’uso delle applicazioni, il tool Insight consentirà semplicemente di organizzare ed ottimizzare la propria giornate, verificando quante ore si passano tra riunioni e meeting. Per di più, questa nuova funzionalità permette di suddividere il tempo sulla base dell’attività professionale svolta e agli incontri programmati. Grazie a Time Insight, i giorni e i momenti con i maggiori impegni saranno messi in evidenza, insieme ad altri dati significativi, quali la frequenza dei meeting e le persone con cui si spende un numero maggiore di ore.

Google Calendar rassicura gli utenti, spiegando come queste informazioni siano visibili unicamente dall’interessato perché possa stabilire quali momenti e situazioni abbiano la priorità e come organizzare al meglio il tempo di una giornata. Ma le analisi rilevate da Time Insight non saranno fruibili dal datore di lavoro né dalle altre persone con cui si condivide lo spazio professionale. Un utente basic potrà chiudere la barra di destra per non visualizzare più le statiche prodotte da Google Calendar, poiché solo gli amministratori avranno la possibilità di disattivare la funzione “pre-impostata a livello di dominio”.

Infine, la funzionalità Time Insight sarà disponibile solo per gli utenti di Google Workspace Business Standard, Business Plus, Enterprise Standard, Enterprise Plus, Education Plus e Non profit.