Il browser Edge monitorerà i prezzi dei prodotti cercati

Il browser Edge monitorerà i prezzi dei prodotti cercati

Microsoft sta lavorando per implementare le funzioni del browser Edge. Stando ad alcune anticipazioni giunte da Redmond, infatti, con i prossimi aggiornamenti giungeranno due novità importanti: un tracciatore di prezzi” e una tecnologia in grado di sostituire facilmente le password compromesse”. In realtà, Microsoft Edge mette già a disposizione alcuni supporti che sostengono l’utente nella sua attività di acquisto. Infatti, il browser Microsoft Edge include “un comparatore di prezzi, uno storico e un sistema di coupon”. Liat Ben-Zur, Corporate Vice President in Microsoft che, in questo momento sta concentrando la sua attività di lavoro sull’iniziativa “Modern Life”, ha dichiarato: “Il tracciatore di prezzi arriverà presto e sarà integrato nel browser, così che, durante la normale navigazione, Edge possa avvisare gli utenti nel caso in cui uno dei prodotti visti di recente subisca un cambio di prezzo”.

Nonostante la funzionalità sia interessante ed utile, i più esperti rilevano come questa opzione possa mettere in discussione la privacy degli utenti. Ben-Zur non ha toccato questo argomento, poiché non ha specificato le modalità attraverso le quali l’azienda di Redmond gestirà questo settore. Ma, nella consapevolezza “che Edge offre già un buon numero di impostazioni legate proprio alla tutela della privacy”, di certo “gli utenti avranno la possibilità di abilitare, disabilitare e in generale gestire il tracciatore di prezzi secondo le proprie necessità”.

Inoltre, gli aggiornamenti per Microsoft Edge metteranno a disposizione un nuovo strumento per le password, così da consentire all’utente di modificare e aggiornare le parole chiave ormai “compromesse”. In realtà, il browser di Microsoft Edge mette già a disposizione dell’utente una tecnologia di controllo “che verifica se le password in uso sono finite online in qualche leak”. Però, grazie a questo nuovo aggiornamento, qualora ci sia una segnalazione di danneggiamento di una password, il sistema “reindirizzerà l’utente al sito per sostituire le credenziali d’accesso compromesse e creerà una nuova password sicura”. Stando ancora alle prime indiscrezioni diffuse dagli esperti di Redmond, almeno all’inizio, “questa funzione sarà disponibile solo per un numero limitato di siti, ma nei prossimi mesi verrà espansa a un maggior numero di portali”.

Con questi ultimi aggiornamenti in arrivo, il periodo di grandi novità per Edge conosce un nuovo passo in avanti. Da qualche settimana, infatti, la “versione stabile” di  Microsoft Edge è disponibile anche per i sistemi operativi Linux. Così, gli utenti potranno fruire non solo di un’anteprima, ma anche della versione definitiva, godendo di “supporti, aggiornamenti costanti e opzioni aggiuntive nel corso del tempo”.