Non potrai più modificare il browser predefinito sui sistemi operativi Windows

Non potrai più modificare il browser predefinito sui sistemi operativi Windows

19/11/2021 0 By vanexa95

Avevamo annunciato l’uscita di Windows 11 e accompagnato la discussione con un articolo composto da 11 consigli per Windows 11 (che potete leggere QUI). Tra i nostri suggerimenti c’è quello di modificare il browser predefinito. Sostituire il preimpostato Microsoft Edge con Chrome, Firefox o qualsiasi altro tu preferisca. Adesso sarai obbligato, almeno in determinate occasioni, ad utilizzare Edge. È una discussione che ormai da anni attraversa in lungo e in largo il web dal punto di vista sia strettamente pratico (per la qualità del browser che negli anni precedenti non era all’altezza della concorrenza), sia ideologico/filosofico (internet è nato come una rete libera e Microsoft non può imporsi, direbbero alcuni, come una dittatura).

Perché vieni sempre reindirizzato a Microsoft Edge?

La questione dunque è sempre esistita. Per aprire determinate pagine come quelle della sezione notizie, i link di Cortana o quelli delle Impostazioni qualunque sia il browser predefinito impostato, viene utilizzato Edge. Tecnicamente dall’URL in automatico la dicitura “https:\\” viene sostituita con “Microsoft-edge:\\”.

Le soluzioni adottate finora e la risposta di Microsoft

“Facta lex inventa fraus”. Fatta la legge, trovato l’inganno. Gli utenti sono subito corsi ai ripari per proteggere la loro libertà di scelta. Mozilla aveva trovato un workaround che aggirava il vincolo imposto da Microsoft ma con l’ultimo aggiornamento Windows 11 è riuscito a bloccare questo “trucco”. La stessa sorte è toccata al tool di Daniel Aleksandersen, l’EdgeDeflector. Il funzionamento era molto semplice. Nel momento in cui l’utente apriva uno dei link “bloccati” veniva fuori una finestra che permetteva la scelta del browser e si apriva la pagina con quello predefinito. In sostanza “microsoft-edge: \\” viene nuovamente sostituito in “https:\\”. Dopo aver effettuato l’aggiornamento a Windows 11, questa funzione verrà bloccata grazie alla build 22494.

Cosa cambia con Windows 11

La costituzione della build 22494 è solo la precauzione usata contro il problema secondario. Non era una grande percentuale, quella che utilizzava l’EdgeDeflector. Daniel Aleksandersen, nel suo blog, spiega che non esiste più l’impostazione generale per cambiare il browser predefinito ma gli utenti dovranno impostare singolarmente il browser per l’apertura dei protocolli, uno per uno. Complicando un’azione che nelle versioni precedenti era molto più semplice, è evidente che l’azienda vuole dissuadere l’utente al cambiamento. Neanche disinstallare Edge è una soluzione, in quel caso dopo aver cliccato sul link si aprirà una finestra vuota di errore.