Bitcoin Bitcoin 3.79% $43903.29
3.79%
36945.28 BTC $826354565120.00

In Cina è vietato giocare ai videogame per più di 3 ore alla settimana

In Cina è vietato giocare ai videogame per più di 3 ore alla settimana

02/09/2021 0 By fogliotiziana

Dopo il controllo parentale, il controllo statale. La Cina ha appena annunciato che sta vietando ai minori di 18 anni di giocare online per più di tre ore alla settimana. L’obiettivo dichiarato: combattere la dipendenza dei giovani dai videogame.

Il regolatore dell’audiovisivo, dell’editoria e della trasmissione ora consente ai minori di 18 anni di giocare esclusivamente tra le 20 e le 21 di venerdì, sabato e domenica. Durante le vacanze scolastiche, invece, avranno diritto a un’ora di gioco al giorno. Per regolamentare questo utilizzo, in Cina, i giocatori vengono registrati non appena si registrano al gioco, devono quindi fornire immediatamente il numero della carta d’identità e il nome. Un dispositivo permette poi di verificare l’età della persona e il tempo trascorso giornalmente sul gioco.

Questa non è la prima restrizione del paese sui videogiochi. Citando un possibile calo della vista e del rendimento scolastico, la mancanza di attività fisica o il rischio di obesità infantile e dipendenza, la Cina ha già vietato ai minori di giocare online dalle 22:00 alle 08:00.

All’inizio di agosto, un giornale governativo ha stabilito che i videogiochi erano diventati “un oppio mentale”, un riferimento all’espressione di Karl Marx per denunciare la presa della religione sulla gente. L’articolo ha individuato il peso massimo del settore Tencent e il suo popolare gioco multiplayer online “Honor of Kings”, che ha più di 100 milioni di utenti ogni giorno.