Lavorare in Apple non sarebbe poi così divertente…

Lavorare in Apple non sarebbe poi così divertente…

17/01/2023 0 By fogliotiziana

È un piccolo shock. In effetti, Apple è regolarmente presente nelle classifiche delle aziende migliori dove lavorare. Spesso citata come un esempio, è – sorprendentemente -appena uscita dalla Top 50. Daniel Zhao, capo economista di Glassdoor, afferma che l’assenza dell’azienda di Cupertino è indicativa del disagio e del conflitto del 2022. Secondo l’ultima classifica fino a oggi, Apple è scesa da Dal 31° al 56° posto.

Una classifica stilata dai dipendenti

Glassdoor stila la classifica in base ai commenti dei dipendenti che forniscono volontariamente feedback anonimi riguardo la loro azienda in materia di:

  • Occupazione;
  • Ambiente di lavoro;
  • Rapporti con il proprio datore di lavoro nell’ultimo anno.

La raccolta dei commenti è avvenuta tra il 19 ottobre 2021 e il 17 ottobre 2022. Glassdoor ha poi tradotto i commenti ricevuti in una valutazione. Queste valutazioni possono essere lette su una scala da 1 a 5 punti (da insoddisfatto a molto soddisfatto).

Perché Apple non è più tra le aziende migliori dove lavorare

I motivi per cui Apple non è più tra le migliori aziende dove lavorare possono essere diversi. Non è stato un anno facile per l’azienda di Cupertino. Sulla bilancia pesano i continui ritardi rispetto al ritorno in presenza dopo il periodo di Covid-19, le denunce e le discriminazioni legate al movimento #AppleToo e l’emergere dei primi movimenti sindacali.

L’azienda di Cupertino sta dunque raccogliendo i cocci di questo 2022 complicato in termini di benessere sul lavoro e dovrà cercare di recuperare terreno su Google, ad esempio.

Ti consiglio di leggere anche…

Apple lancia un servizio gratuito come Google My Business: cosa devi sapere

10 trucchi di Apple su iPhone con iOS 16

Apple aggiunge una scorciatoia per cambiare automaticamente lo sfondo su iPhone