Navigare in Internet in anonimato: ecco come fare con i VPN

Navigare in Internet in anonimato: ecco come fare con i VPN

08/11/2019 0 Di Redazione

In pochi se ne renderanno conto, ma nel momento in cui avvia una qualsiasi operazione online l’utente si trasforma in un libro aperto, che dissemina il Web di informazioni importanti per i soggetti interessati a seguire il suo comportamento virtuale.  In modo particolare, i motori di ricerca, le app installate, gli internet provider, i siti web visitati, i social media e anche i pirati informatici “pedinano” l’utente e si interessano alla sua attività sul Web.

Per questo motivo, subito dopo aver effettuato una specifica ricerca, l’utente si vedrà recapitare tra i banner pubblicitari richiami ai prodotti, beni, servizi a cui poco prima si era interessato. La vita dell’utente online è sottoposta a continuo controllo, costantemente esaminata dalla lente d’ingrandimento di chi spia il suo percorso virtuale. Se si desidera preservare la propria privacy sul Web e nascondere la propria attività quotidiana, navigare in incognito non è sempre sufficiente.

E, allora, qual è la strategia più opportuna per restare anonimi e non lasciare tracce nel corso della propria attività online? La soluzione migliore è fare ricorso all’uso del VPN (Virtual Private Network), un software creato ad hoc per navigare in Internet in ignoto, senza lasciare alcuna impronta del proprio operato sul Web. Quando l’utente è connesso con un server VPN, infatti, la connessione è altamente sicura. Non solo. Il VPN è dotato di speciali protocolli in grado di codificare e nascondere i dati, in modo che non siano rintracciabili né comprensibili da terzi.

L’indirizzo IP rappresenta il numero di identificazione della connessione ad internet, da cui è possibile risalire alla localizzazione e all’identità dell’utente. Usando il VPN, esso  resta completamente nascosto, poiché durante l’attività online, si assume l’IP del Virtual Private Network che si è scelto, che nasconde ogni dato. Molti dei provider VPN non rilevano l’attività online dell’utente, così per quest’ultimo sono garantite sicurezza e completo anonimato. Tuttavia, non tutti i provider del software VPN fanno rilevare una condotta impeccabile da questo punto di vista.

Pertanto, se davvero si vuole navigare con tranquillità, riservatezza e in assoluto anonimato, sarà utile scegliere un provider VPN garantito e di buona qualità, con una caratteristica particolare, cioè con una policy “zero log”. Dunque, un Virtual Private Network che non registri minimamente l’attività online dell’utente e che non disponga di nessun tipo di informazione a riguardo. Per tale motivo, sarà utile diffidare dei VPN gratis, affidandosi ai servizi premium che, dietro alla corresponsione di una quota economica, permette una navigazione davvero sicura e al riparo da occhi indiscreti.

Uno dei VPN più affidabili e garantiti potrebbe essere ExpressVPN, un leader nel settore e che offre garanzie di sicurezza davvero imbattibili. Sottoscrivendo un abbonamento, l’utente potrà collegarsi ad internet con un massimo di 5 dispositivi contemporaneamente. Esso è particolarmente consigliato a quegli utenti che aspirano ad una navigazione, al download e allo streaming in completo anonimato. Inoltre, garantisce una facile usabilità, perché è attivabile con pochi click, non interferisce con le altre attività in corso e funziona in background.

Anche CyberGhost è un VPN che offre alte prestazioni in termini di sicurezza, affidabilità ed anonimato. Di facile utilizzo, fa registrare la presenza di un altissimo numero di server mondo, tali da offrire all’utente una vasta scelta, in modo da permettergli di optare per il più adeguato alle sue esigenze. CyberGhost permette di navigare senza limiti e consente di usare Netflix o scaricare torrent in piena autonomia. Inoltre, offre e garantisce un adeguato servizio di assistenza per i suoi clienti in caso di problemi o difficoltà. Dunque, grazie ai VPN navigare su Internet in incognito non è più un miraggio. E, così, l’utente potrà svolgere in piena libertà e sicurezza ogni sua attività, senza il rischio di essere spiato o “pedinato” dagli “squali” del Web.