Bitcoin Bitcoin 3.99% $44260.74
3.99%
36420.21 BTC $833082556416.00

Nokia 6310, operazione nostalgia

Nokia 6310, operazione nostalgia

30/08/2021 0 By Redazione

L’inconfondibile silhouette del Nokia 6310i lanciato nel 2002 dal celebre marchio svedese ritorna sul mercato dei telefoni cellulari non solo per i nostalgici ma anche per tutti coloro che vogliono un telefonino solido, leggero, magari dual SIM, e con un’autonomia praticamente infinita. Il nuovo Nokia 6310, in vendita sullo Store di Nokia a 59 euro, ha aggiunto al classico e per molti indimenticabile stile dell’originale alcune nuove caratteristiche: un schermo più grande e curvo con una buona leggibilità, una batteria che, con un’autonomia in stand-by di circa tre settimane, lascia al palo concorrenti più agguerriti e una scocca in policarbonato capace di resistere agli inevitabili urti della vita moderna. Basato sul sistema Nokia S30+ riporta anche alcune classiche ed indimenticabili funzioni fra cui la radio FM wireless e il famoso e classico gioco Snake. Grazie al display da 2,8 pollici, i tasti grandi i menù chiari e l’opzione per ingrandire i caratteri, potrebbe avere tutte le caratteristiche per diventare il telefono per la famiglia moderna.

Le caratteristiche del nuovo Nokia 6310

Non aspettatevi nulla di eccezionale ma alcune caratteristiche lo rendono interessante. Nel Nokia 6310, disponibile nei colori “black” o “dark green”, sono riusciti a “infilare” in poco più di 13,5 x 5,5 x 1,4 cm moltissime cose. Partiamo dal display, un onesto 2,8 pollici QVGA ricurvo leggibile in tutte le condizioni di luce. La fotocamera, solo posteriore, ha una risoluzione di 0,3 megapixel e utilizza la torcia led come flash non è, ovviamente, in grado di sostituire una vera macchina fotografica ma può essere utile per catturare al volo quel momento irripetibile. Il punto certamente di forza del Nokia 6310 è certamente la batteria rimovibile da 1150 mAh in grado di garantire oltre 19 ore di conversazione e settimane di conversazione. Un poco come il famoso Winchester del vecchio west: “Lo carichi la domenica e lo usi tutta la settimana”. Quello che non manca è il Bluetooth, versione 5.0, indispensabile per collegare un auricolare senza fili o trasferire file e contatti; il connettore micro USB 2.0, anche per la ricarica; il Wi-Fi e la geo localizzazione A-GPS. Il jack audio da 3,5 mm consente di ascoltare non solo la radio FM inclusa nelle applicazioni, ma anche i file MP3 (ovviamente quelli che riusciremo a caricare nei 16 Mb di RAM). Parlando di memoria oltre alla RAM, veramente essenziale, sono presenti altri otto MB di ROM. La piattaforma è basata su una CPU Unisoc 6531F sula quale gira l’ambiente Nokia S30+. Ovviamente si tratta di un classico GSM/GPRS che copre le bande di rete 900/1800 e utilizza le SIM standard.

L’ambiente Nokia S30+

La serie 30+ (abbreviata in S30+), da non confondere con la serie 30 (S30) è una piattaforma software e un’interfaccia utente apparsa sul mercato nel settembre del 2013 è stata per anni il principale sistema operativo per telefoni cellulari Nokia dopo la fine delle piattaforme Serie 30 e Serie 40 nel 2014. Nonostante il nome e l’interfaccia utente simili, S30+ è tecnicamente completamente diverso e non correlato a S30. Molti dispositivi S30+ supportano MRE sviluppato di MediaTek per lo sviluppo di applicazioni mobili simili a quelle realizzate con Java (JME) e su alcuni dispositivi supportano anche le applicazioni J2ME. In ogni caso alcuni modelli basati su S30+ possono accedere a un negozio online che consente di scaricare nuove app e giochi. E ora, per i nostalgici e per i curiosi non resta che provare, in fondo per il prezzo di una pizza in due forse vale la pena di avere un’icona della telefonia mobile, rivisitata in chiave moderna.