Bitcoin Bitcoin -7.92% $43325.92
-7.92%
62264.46 BTC $815470411776.00

Poparazzi disponibile in Italia: come postare sul nuovo social

Poparazzi disponibile in Italia: come postare sul nuovo social

Arriva anche in Italia Poparazzi, l’app anti-Instagram che sta spopolando soprattutto tra i giovani. Quando pensate che non ci siano più nuovi social da creare, eccone un altro che esce fuori. Creata a febbraio, in pochissimo tempo Poparazzi ha scalato le classifiche delle app più scaricate su iOS, dove si trova in esclusiva, in attesa dell’uscita su Android.

Ma perché anti-Instagram? Perché qui non esistono selfie e il funzionamento è alla rovescia. Non sarete voi a creare un profilo personale e a caricare le vostre foto, ma saranno i vostri amici, che diventeranno dei veri e propri “paparazzi” che pubblicano foto per conto vostro.

Vi ho incuriosito? Allora continuate a leggere questo articolo dove vi parlo di cos’è e come funziona Poparazzi, questa nuova app che è ora disponibile in Italia, e come postare sul nuovo social.

Cos’è Poparazzi

Poparazzi è il nuovo social network fotografico sbarcato in Italia, in cui l’utente non potrà caricare foto di sé stesso sul proprio profilo, ma saranno i suoi amici a “paparazzarlo” e a caricarle al posto suo. L’idea di questa app nasce dopo un decennio in cui gli utenti hanno sempre pubblicato selfie per far vedere le migliori versioni di loro stessi, piene di filtri, didascalie, e modificazioni perfette. “Il risultato è una competizione per attirare l’attenzione in cui non vince nessuno”, come dice il blog dell’app.

Lo scopo di Poparazzi, invece, è quello di preservare i momenti autentici della vita, perché questa “è fatta di tanti momenti perfetti e imperfetti che vale la pena catturare e condividere”. Quante volte capita di stupirci di uno scatto fatto per caso da qualche amico? Proprio perché quella foto viene scattata in un momento in cui meno ce lo aspettiamo, rimanendo, così, totalmente autentica.

Questo è ciò che rende Poparazzi una ventata d’aria fresca, autentica e divertente allo stesso tempo, in un momento storico in cui se non appari perfetto non sei nessuno.

Come funziona Poparazzi

Il nuovo social fotografico ha un funzionamento molto semplice. Bisogna crearsi un profilo personale, ma non sarete voi a caricare le foto di voi stessi, ma saranno i vostri amici a farlo.

Non preoccupatevi però, perché avrete comunque il controllo delle immagini che verranno pubblicate. Per le persone che si seguono, infatti, sarà possibile caricare direttamente la foto, mentre per coloro che non seguite, sarà necessaria la vostra approvazione.

Ma in ogni caso, quando viene caricata una foto, sia da persone che seguite che da persone che non seguite, riceverete sempre una notifica, con la possibilità di eliminare la foto se ritenete che sia offensiva o troppo imbarazzante.

Come postare su Poparazzi

Brutta notizia, al momento questo nuovo social è disponibile solo su App Store. Quindi, se avete un dispositivo Android, purtroppo dovrete aspettare ancora un po’ per poter iniziare ad usarlo.

Per iniziare a postare su Poparazzi da dispositivo iOS, dunque, andate nell’App Store, scaricate l’applicazione, aprite il vostro profilo e cominciate a seguire i vostri amici per “paparazzarli”.

Ora che siete pronti a postare su Poparazzi, andate sul profilo di un vostro amico e fate tap su Add Pop. Successivamente, caricate la foto con il vostro amico, che potrete solo ritagliare o ruotare, senza altre modificazioni, e andate su Done in basso a destra della schermata. Taggate l’amico in questione inserendo il suo nome dove c’è scritto Tag, e se nella foto c’è più di un amico, potete taggare anche più persone, in modo tale che la foto verrà pubblicata su tutti i profili contemporaneamente, senza dover andare su ogni profilo e ripetere la stessa operazione. Una volta messi i tag, fate tap sul pulsante Post in basso alla schermata, e il gioco sarà fatto.

Un procedimento più diretto, invece, è quello di fare direttamente tap sul simbolo della fotocamera in basso alla schermata appena aprite l’app, e seguire gli stessi procedimenti appena detti.