Pubblicità su Instagram

Pubblicità su Instagram

29/04/2021 0 By miriampaterna

Con un pubblico potenziale di oltre 928 milioni di persone, gli annunci di Instagram sono uno strumento chiave per qualsiasi social media marketer, aprendo nuovi orizzonti della pubblicità online che finora non si erano mai considerati a tale livello. Con l’accesso alle ampie opzioni e strumenti di targeting della società madre Facebook, la pubblicità su Instagram è difatti una strategia efficace e facile da implementare. 

Annunci Instagram: cosa sono, com’è il loro aspetto e tipologie

Ma cosa sono esattamente gli annunci Instagram? Sicuramente ti sarà capitato di vederne molti su questo social, quasi più che negli altri. Gli annunci Instagram sono post o storie che un’azienda paga per promuovere nei feed Instagram degli utenti. Possono assomigliare ai normali post di Instagram, ma sono sempre identificati da un’etichetta “Sponsorizzato”, sotto il nome utente. Possono anche includere un pulsante di invito all’azione (call-to-action), per indirizzare al meglio il traffico e le conversioni. Esistono diversi tipi di pubblicità su Instagram, alcuni tra i quali includono funzionalità di e-commerce aggiuntive: le principali tipologie sono gli annunci nelle storie, nei post, gli annunci video, gli annunci carosello, gli annunci di raccolta, gli annunci IGTV, gli annunci di “Instagram Shopping” e la sezione “Esplora gli annunci”. Ogni tipo di annuncio funziona per diversi obiettivi di business e ha diverse opzioni di invito all’azione disponibili.

Come funziona il prezzo: quanto costa una pubblicità su Instagram?

Spesso ci si chiede quanto costi una pubblicità su Instagram: purtroppo non esiste una risposta unica a questa domanda sul prezzo, in quanto diversi fattori influenzano contemporaneamente il costo degli annunci Instagram. Tra i principali, troviamo sicuramente il targeting, il posizionamento degli annunci, il formato dell’annuncio ed il periodo dell’anno. Detto ciò, è comunque possibile fare una stima approssimativa, sulla base delle rilevazioni da parte di AdEspresso, che ha analizzato come il costo medio per clic si aggiri intorno al $1.20 per la maggior parte dei posizionamenti.

Più che una domanda sul prezzo, una migliore domanda da porsi sarebbe quella di capire quanto budget si ha a disposizione: su Instagram for Business, infatti, si può decidere quanto spendere, quanto si è disposti a pagare per raggiungere un determinato risultato ed esistono per ogni tipo di budget delle proposte dedicate. Basta quindi impostare un limite di spesa per la campagna in generale, un budget giornaliero ed una strategia di offerta.

Quali sono le fasi per creare pubblicità su Instagram

Gli annunci di Instagram possono essere creati e configurati direttamente tramite Facebook Ad Manager, oppure attraverso procedimenti più complessi che però sono riservati ai soli esperti del settore. La maniera più semplice per iniziare è infatti proprio quella di utilizzare lo strumento Facebook Ad manager, disponibile a questo link e a cui si può accedere con il proprio account Facebook. Successivamente, la prima cosa da fare è impostare il proprio obiettivo di marketing, che può andare dalla semplice consapevolezza del tuo marchio, come al fine più lungimirante delle conversioni, dell’installazione di  app o di traffico sul proprio sito. Successivamente, la terza fase prevede la configurazione del proprio pubblico, in base alla località, all’età, al sesso, alla lingua parlata, agli interessi, ai dati demografici o altro. Le ultime tre fasi invece sono la scelta del posizionamento dell’annuncio (solo su Instagram o sia su Instagram che su Facebook), la scelta del budget e della pianificazione degli annunci e, infine, la revisione finale per la creazione della campagna.