Ritardo treno: i tuoi diritti e come richiedere il rimborso (Trenitalia)

Ritardo treno: i tuoi diritti e come richiedere il rimborso (Trenitalia)

25/04/2023 0 By Rosy Chianese

Viaggiamo spesso in treno perché è un mezzo che ci permette di evitare lo stress di guidare e di raggiungere i posti in modo rilassante se non ci sono intoppi. È possibile, però, avere dei ritardi a causa di treni regionali cancellati o di scioperi, proprio per questo è possibile richiedere il rimborso. Vediamo come puoi richiedere il rimborso per il ritardo del treno e in quali casi è possibile farlo.

In quali casi si può richiedere il rimborso

Partiamo dicendo che nel 2007 l’Unione Europea ha stabilito, con l’articolo 17 del Regolamento europeo (CE) n. 1371/2007, che ai clienti che arrivano a destinazione con un ritardo di 60 minuti o anche di più spetta un rimborso da parte di Trenitalia. Trenitalia ha una pagina apposita sui rimborsi, che sono di due tipi:

  • Nel caso in cui sia il passeggero a non voler più partire;
  • Oppure quando il passeggero richiede un rimborso a per problemi causati da Trenitalia.

Nella prima situazione puoi usufruire del rimborso se rinunci al viaggio puoi fare la richiesta a tariffa Base fino all’ora in cui parte il treno prenotato, con una trattenuta del 20%, ma dopo la partenza del treno non puoi più avere il rimborso. Nell’altro caso puoi fare richiesta del rimborso totale di un biglietto che non hai usato totalmente o parzialmente per queste motivazioni:

  • Se il treno parte con un ritardo di almeno un’ora;
  • Se durante il viaggio non è possibile continuarlo a causa di un’interruzione di line o è stato soppresso il treno o non c’è più la coincidenza a causa del ritardo di un treno del servizio nazionale e l’arrivo nella meta finale è previsto in meno di un’ora e no vuoi usare mezzi in sostituzione;
  • Non puoi dare inizio o continuare il viaggio per ordine dell’autorità pubblica;
  • Per Trenitalia se il ritardo dell’arrivo nella destinazione finale prevista nel contratto di trasporto supera i 60 minuti rispetto all’orario previsto e non vuoi iniziare il viaggio con mezzi sostitutivi o non vuoi continuarlo ma chiedi di far ritorno al punto di partenza;
  • A causa della soppressione del treno o di servizi cuccetta, vagone letto o cabina Excelsior;
  • Il posto che hai prenotato non è disponibile o quando la classe o il servizio utilizzati sono più bassi rispetto a quelli previsti dal tuo biglietto;
  • Se il biglietto acquistato sul sito e tramite il Call Center non ti verrà dato entro l’orario di partenza previsto.

Come ottenere il rimborso per problemi imputabili a Trenitalia

Per tutti i biglietti puoi richiedere il rimborso in questo modo:

  • Alla biglietteria;
  • Per i biglietti ticketless, invece, puoi utilizzare il modulo apposito che trovi alla pagina sul sito Trenitalia;
  • Se li hai acquistati sul sito, da App o il Call Center, chiamando il Call Center (89 20 21);
  • Infine, puoi anche inviare una domanda di rimborso attraverso la posta a “Trenitalia S.p.A., Ufficio Reclami e Rimborsi, Piazza della Croce Rossa 1, 00161 Roma”.

Puoi fare la domanda di rimborso entro 12 mesi dopo la data della partenza.

Ti consiglio di leggere anche…

Come ottenere il rimborso del tuo volo con ChatGPT

Come chiedere il rimborso per il disservizio di Libero mail

Come avere un rimborso da App Store per acquisto effettuato per sbaglio