Su WhatsApp in arrivo le Communities

Su WhatsApp in arrivo le Communities

Gli sviluppatori di WhatsApp, la piattaforma di messaggistica più usata al mondo, hanno progettato nuovi aggiornamenti e funzionalità, per contrastare la concorrenza e migliorare l’esperienza di utilizzo per i propri utenti. Oltre all’opzione “Gruppi”, già disponibile, è stata introdotta anche la funzionalità “Communities”. L’inserimento di questa innovativa feature era stata già anticipata lo scorso mese dalla squadra di lavoro della XDA Developers, che aveva proceduto allo studio delle “stringhe di codice della versione beta dell’app”. La conferma dell’indiscrezione, ora, arriva dal portale online WABetaInfo, sempre aggiornato sulle novità introdotte da WhatsApp. La piattaforma web, infatti, ha pubblicato una serie screenshot dell’opzione Communities, raccolte dalla versione beta di WhatsApp per dispositivi con sistema operativo iOS e Android.

Seppur la denominazione tragga in inganno e possa confondere, Communities e Gruppi hanno ruoli diversi. Communities di WhatsApp, infatti, differisce da Gruppi allo stesso modo con cui i server di Discord e si differenziano dai rispettivi canali realizzati al suo interno. Stando, poi, alle indicazioni fornite da WABetaInfo, gli amministratori che gestiranno Communities potranno controllare maggiormente gli utenti. Il design di una chat di una community e quella di un gruppo presentano molte somiglianze, ad eccezione della struttura che caratterizza l’icona che, nel caso di una community, appare di forma quadrata con bordi arrotondati e non tonda, come nella versione classica e che gli utenti conoscono bene. Con Communities di WhatsApp, gli amministratori potranno creare un gruppo di utenti dall’interno, unire i gruppi presenti ed invitare altri membri a farne parte, attraverso la realizzazione di un link, che potrà essere diffuso in modo pubblico o privato. Un partecipante non potrà inviare messaggi o unirsi a tutti i gruppi della community, come possono fare invece gli amministratori. Questi, invece, potranno coordinare ed organizzare i gruppi interni di una comunità virtuale di WhatsApp.

Community di WhatsApp non sostituirà le chat di gruppo, usate per comunicare con amici o parenti, ma l’opzione sarà funzionale per gestire la vita di realtà organizzate e complesse, come quelle di una scuola o di un’azienda. Infatti, usando Community di WhatsApp, i superiori potranno inviare le istruzioni, suddividere la squadra in equipe più piccole, potendo però inviare informazioni, comunicazioni e contenuti rilevanti a tutti i partecipanti. Attualmente, da Menlo Park non sono giunte date certe per l’esordio della funzionalità Community di WhatsApp. Tuttavia, i ben informati e la piattaforma WABetaInfo si dicono certi che l’opzione Community di WhatsApp è in fase di sviluppo, per poi poter essere rilasciata sia per gli smartphone con sistema operativo Android che per gli iPhone iOS.