Addio Android Auto: ecco i piani di Google per Driving Mode

Addio Android Auto: ecco i piani di Google per Driving Mode

Auto e tecnologia ormai crescono di pari passo e sono sempre più interconnesse. Come conseguenza di questo fenomeno in continua evoluzione, sono cambiati e si sono evoluti anche i bisogni dei consumatori. Uno dei desideri di milioni di possessori sia di smartphone che di autovetture è quello di poter utilizzare alcune applicazioni anche mentre si è in macchina, ad esempio l’infotainment per rispondere a chiamate e messaggi mentre si è alla guida oppure più banalmente utilizzare il navigatore satellitare di Google Maps al posto di quello già integrato nel sistema dell’auto. 

Per rispondere a queste diverse esigenze, nel 2014 Google aveva annunciato Android Auto e sebbene in questi anni sempre più automobili si siano adattate a questo servizio per diventare compatibili, ci sono stati alcuni “problemi” frammentati nel tempo. Dunque è ufficiale, Android Auto per smartphone diminuirà sempre più le sue funzionalità fino a quando non verrà eliminata definitivamente, ma l’omonima piattaforma di infotainment continuerà ad essere migliorata e montata su alcuni veicoli. 

Ma come cambieranno le cose? In una dichiarazione Google ha affermato: “La modalità di guida di Google Assistant è la nostra prossima evoluzione dell’esperienza di guida mobile. Per le persone che utilizzano Android Auto nei veicoli supportati, quell’esperienza non scomparirà. Per coloro che utilizzano l’esperienza sul telefono (app mobile Android Auto), verrà eseguita la transizione alla modalità di guida dell’Assistente Google. A partire da Android 12, la modalità di guida dell’Assistente Google sarà l’esperienza di guida mobile integrata. Al momento non abbiamo ulteriori dettagli da condividere”. 

Google ha ottimizzato l’integrazione tra lo smartphone e la vettura consentendo ad Assistant di attivare in maniera del tutto automatica la Driving Mode nel momento in cui il cellulare si collega al Bluetooth della macchina. Questa nuova caratteristica, insieme ad altre, si inserisce all’interno di una nuova dashboard di Google Assistant da poco rinnovata per la Driving Mode. Infatti, la nuova interfaccia utente oltre alle classiche mappe stradali e indicazioni, presenta dei widget di controllo dei contenuti multimediali ed un collegamento diretto a chiamate e messaggi in arrivo. 

Il colosso di Mountain View mira a creare un’esperienza di mobilità integrata sempre migliore tra i diversi device dell’ecosistema di Google.

Scopri gli aggiornamenti e tutte le novità dell’estate per Android Auto cliccando qui.