Addio password difficili da ricordare… con Microsoft si chiude un’era

Addio password difficili da ricordare… con Microsoft si chiude un’era

16/09/2021 0 By fogliotiziana

Che si tratti di Windows Hello o dell’uso di chiavi biometriche, Microsoft ha sempre cercato un futuro senza password.

È stata appena annunciata la possibilità di rimuovere la password dell’account Microsoft a favore di metodi di autenticazione più recenti e spesso più sicuri. Microsoft ora incoraggia l’uso di Windows Hello, una passkey o un codice di verifica inviato allo smartphone per qualsiasi accesso che implichi l’uso di un account Microsoft. Ciò include app e servizi come Outlook, OneDrive, Family Safety, ecc.

La nuova opzione arriva pochi mesi dopo aver implementato l’autenticazione senza password per gli utenti aziendali a marzo per aiutare le persone ad adattarsi alla realtà del lavoro a distanza.

Per iniziare a rimuovere la password del tuo account Microsoft, devi assicurarti che l’app Microsoft Authenticator sia installata e collegata al tuo account Microsoft personale. Puoi quindi andare alla pagina Sicurezza dell’account Microsoft e selezionare Sicurezza aggiuntiva> Account senza password> Attiva.

Infine, segui le istruzioni sullo schermo e approva la notifica dalla tua app Authenticator. Ora, ogni volta che accedi a un servizio Microsoft, ti verrà chiesto di approvarlo dall’Authenticator, invece di inserire la tua password.

Ma perché Microsoft ha fatto questa scelta? Il motivo è presto detto. Un recente sondaggio di YouGov, commissionato dall’azienda, infatti, ha rilevato che il 30% delle persone ha preferito smettere di utilizzare un account o un servizio piuttosto che dover reimpostare la password. Lo stesso sondaggio ha mostrato che l’incapacità di ricordare una password è il problema numero uno per quasi un terzo degli intervistati.

Microsoft ritiene inoltre che le password possano renderti un facile bersaglio per gli hacker e farti perdere tempo. Afferma anche che non sono facili da usare e possono occupare troppo spazio nel cervello. Infine, aggiunge che ci sono 579 attacchi di password totali ogni secondo, o fino a 18 miliardi all’anno.

Siamo tenuti a creare password complesse e uniche, ricordarle e modificarle frequentemente, ma a nessuno piace farlo. Negli ultimi anni abbiamo affermato che il futuro è senza password e oggi sono felice di annunciare il prossimo passo in questa direzione.“, ha affermato Vasu Jakkal, vicepresidente di Microsoft Security, Compliance, Identity e Management.

Microsoft ospiterà anche un evento chiamato “Il tuo futuro senza password inizia ora” il 13 ottobre. Questo evento offrirà tante informazioni su come le organizzazioni e gli individui possono abbandonare le password a favore di metodi più sicuri.