Bitcoin Bitcoin 0.97% $33957.72
0.97%
19780.87 BTC $637244014592.00

Campagne AdWords

Campagne AdWords

05/05/2021 0 By Redazione

Promuovere il proprio sito web è di importanza vitale per aumentare la visibilità e i guadagni di negozi fisici e online. Google offre uno strumento specifico per la creazione di annunci pubblicitari mirati a catturare il pubblico più ampio possibile: Google Ads. Fino al 2018 le campagne pubblicitarie organizzate tramite l’apposito software del più famoso motore di ricerca al mondo erano denominate campagne AdWords, oggi abbreviato in Ads. L’idea di base è semplicissima: consentire a Google la creazione di annunci per il proprio sito web da posizionare in cima alla pagina dei risultati di ricerca, che è visualizzata in base alle parole chiave inserite dall’utente. Il tutto, cedendo a Google per ogni click ricevuto una somma stabilita al momento di creazione della campagna, secondo il sistema definito Costo per Click (CPC).

Quali sono i requisiti per pubblicare con Google Ads?

Nel mondo di internet la concorrenza sul mercato è praticamente infinita! Google Ads seleziona perciò con molto rigore gli annunci da pubblicare tramite un meccanismo ad asta che si basa su alcuni requisiti particolari:

  • Un sito web idoneo. È il primo, essenziale requisito chiesto da Google Ads. Un ottimo sito web è ricco di foto e immagini, ottimizzato per dispositivi mobili, facile da visitare, di grande impatto e dalle funzioni d’acquisto intuitive per il visitatore/cliente.
  • L’offerta di Costo per Click presentata.
  • L’elevata qualità degli annunci. Quelli dal costo inferiore sono identificati come annunci di bassa qualità e vengono perciò esclusi o posizionati tra gli ultimi nella pagina.
  • Gli argomenti della ricerca. Non tutte le attività economiche hanno la stessa risonanza sul web: alcune parole chiave potrebbero interessare un pubblico molto più ristretto o ampio di altre.
  • Le caratteristiche dell’utente, che comprendono anche il tipo di dispositivo utilizzato e la posizione geografica. Tali informazioni permettono di comprendere quanto l’annuncio sia pertinente alla ricerca effettuata dal singolo utente e di valutarne così l’attrattiva e l’utilità nel posizionamento su una specifica pagina.
  • I prezzi delle aste correlate. Google Ads mette in relazione gli annunci legati a una data ricerca e quelli generati da una ricerca con parole chiave simili o correlate e confronta i prezzi delle due aste.

Più requisiti saranno soddisfatti e maggiori saranno le possibilità che l’annuncio compaia alle primissime posizioni della pagina dei risultati di ricerca, con ottimi riscontri pubblicitari.

Rete di ricerca e rete display: due opzioni valide e utili

Google Ads permette di creare annunci da distribuire in diverse modalità in base a target e finalità specifiche, con l’obiettivo comune di offrire un eccellente strumento di marketing online. Gli annunci pubblicati su reti di ricerca compaiono sulle pagine dei risultati di ricerca ma anche su altri siti correlati così da permettere all’utente di approfondire le offerte legate al prodotto che ha espressamente cercato. Gli annunci pubblicati sulla rete display consistono in banner e altri format che catturano l’attenzione dell’utente mentre naviga su altri siti senza aver espressamente ricercato il prodotto.  In ogni caso, l’annuncio sarà pronto a farsi strada nel web!