Come annullare l’abbonamento a Spotify?

Come annullare l’abbonamento a Spotify?

Spotify è nato in Svezia nell’ottobre 2008, grazie all’ingegno di una startup del posto, che poi ha dato il nome al servizio, la Spotify AB. Si tratta di un servizio musicale in streaming on demand. Spotify, infatti, permette il download di una selezione di brani di differenti case discografiche e di marchi indipendenti. Tra questi trovano spazio Sony, EMI, Warner Music Group e Universal. Nel giugno 2015, Spotify riuscì a conquistare oltre 75 milioni di utenti. Da quel momento, il servizio ha conosciuto una crescita continua, arrivando a superare i 70 milioni di abbonati. In più, Spotify è fruibile sia gratuitamente, sia dietro il pagamento di un abbonamento, nella maggior parte dei paesi europei, asiatici, delle Americhe, in Australia e in Nuova Zelanda. Inoltre, gli utenti possono usare Spotify con Microsoft Windows, con i dispositivi iOS e Android, ma anche con altri device o estensioni web (macOS, Google Chrome OS, Windows Mobile, Windows Phone, Playstation 3, PlayStation 4, Xbox One…). Usando Spotify, poi, la ricerca della musica può essere effettuata per album, marchio, genere, album e playlist, ma anche con una ricerca diretta.

Spotify offre due tipologie di abbonamento: una versione free, già attiva quanto si effettua l’iscrizione al servizio, accedendo semplicemente con un profilo Facebook o Spotify. Questo tipo di iscrizione permette al’utente di ascoltare musica in modo illimitato, ma senza evitare la pubblicità e con il limite di poter “passare da un brano all’altro della playlist sei volte in un’ora”; la versione Premium, che mette a disposizione musica illimitata, senza interruzioni pubblicitarie e con la possibilità di poter avere a disposizione opzioni più avanzate. L’utente, poi, potrà pagare l’abbonamento usando carte di credito/debito o attraverso un profilo PayPal.

In qualsiasi momento, però, l’utente può disdire il piano Premium. Ma come annullare l’abbonamento Spotify? Per annullare l’abbonamento Spotify sarà necessario accedere alla pagina spotify.com/account. Qui sarà possibile visualizzare il piano di abbonamento e, sotto ad esso, la scritta Modifica piano. Pertanto, l’utente dovrà scorrere fino a Spotify Free e premere su Annulla Premium. Tuttavia, la versione Premium sarà attiva fino alla successiva data di rinnovo; a questo punto, automaticamente, ci sarà il passaggio al piano gratuito. Anche dopo aver annullato l’abbonamento a pagamento, Spotify consentirà all’utente di conservare la playlist precedentemente salvata, ma l’ascolto della musica verrà alternato alle interruzioni pubblicitarie. Se, invece, non compare l’opzione per cambiare abbonamento, vuol dire che il piano a disposizione è “associato ad un’azienda partner”, come riportato dalla pagina di Spotify, dedicata alla Gestione dei pagamenti, nella sezione Annulla.