Come installare ed aggiungere applicazioni in Android Auto

Come installare ed aggiungere applicazioni in Android Auto

03/05/2022 0 By Redazione

Per moti di noi Android Auto è diventato il compagno di viaggio ideale che, senza inutili distrazioni, ci aiuta a trovare il miglior percorso per arrivare a destinazione, ci tiene compagnia con la nostra musica preferita e con le notizie che ci interessano e che, grazie all’interfaccia chiara e ai comandi vocali, ci aiuta e rimanere concentrati alla guida, con gli occhi sulla strada e le mani sul volante.

Naturalmente Android Auto, pensato come sistema di infotainment, ha un parco di applicazioni “approvate” focalizzate sulla navigazione, sull’audio e sulle comunicazioni. Quindi troviamo Google Maps, Waze, WhatsApp, Telegram, Messenger e decine di applicazioni per ascoltare la musica o le nostre stazioni radio preferite.

Ci sono, ovviamente, anche app pensate per chi possiede un veicolo elettrico e ha necessità di tenere sotto controllo la carica della batteria, l’autonomia residua e le posizioni delle colonnine di ricarica lungo il percorso. Purtroppo potrebbero mancare alcune applicazioni alle quali siamo abituati a fare riferimento, come Trip Advisor e altre.

Come aggiungere app ad Android Auto?

Facciamo una doverosa premessa: non tutte le app che potrebbero interessarci sono state approvate per un uso su Android Auto. Il promo passo da compiere è scaricare ed installare Android Auto sul nostro smartphone dispositivo sul quale “giri”, almeno, Android 10. Naturalmente se abbiano uno smartphone o un tablet più “datato” potremo trovare una versione compatibile ma dovremo rinunciare ad alcune funzioni.

Ad app installata ci basterà toccare il pulsante con le tre linee orizzontali che ci darà accesso alle impostazioni e dopo scegliere “App per Android Auto” che ci consentirà di accedere al Google Play Store scegliendo le applicazioni desiderate fra le “Essenziali” o “tutte”. Una volta trovata l’app che desideriamo possiamo installarla sullo smartphone o sul tablet.

È da questo momento in poi, ogni qual volta il nostro dispositivo si collegherà al sistema di infotainment del nostro veicolo le applicazioni e i relativi dati si sincronizzeranno automaticamente e appariranno sul display della nostra auto, pronte ad aiutarci o farci compagnia.

Installare app non approvate?

Abbiamo visto e capito che Android Auto è un ecosistema piuttosto chiuso sul quale potremo utilizzare, ufficialmente, solo le app approvate da Google. Google vuole che il suo sistema garantisca la sicurezza degli utenti della strada e, certamente, guardare un video mentre si guida è molto pericoloso. Ma, ovviamente, ci sono momenti in cui sarebbe bello usare Android Auto per qualcosa di più del semplice streaming di audio o mappe.

Magari fermi in auto, fuori dalla carreggiata, a chiacchierare con il nostro partner guardando un video di atmosfera. I consigli in genere prevedono di fare un accesso root per aggirare l’ostacolo ma oggi è facile trovare app di terze parti pensate a questo scopo. Una sola raccomandazione.

Prima di installare su Android Auto qualsiasi cosa non approvata da Google ricordate che la vostra vettura, a 30 km/h, percorre più otto metri in un secondo e aprire una notifica di un social network potrebbe portare conseguenze gravi per voi e per gli altri.