Come telefonare dove non c’è campo grazie al voWiFi (WiFi Calling)

Come telefonare dove non c’è campo grazie al voWiFi (WiFi Calling)

28/12/2022 0 By Rosy Chianese

Sono stati lanciati, da TIM e WindTre, dei servizi innovativi di chiamata tramite la connessione internet. In pratica viene permesso all’utente di effettuare delle telefonate anche se non c’è campo, ma attualmente sono ancora pochi gli smartphone compatibili con questa nuova tecnologia.

Il voWiFi (Voice over Wifi) è una tecnologia, che in realtà non è proprio nuovissima ma finalmente al debutto nel nostro Paese grazie a TIM e WindTre, che permette di effettuare chiamate con il nostro smartphone, anche in assenza di campo. Questo tipo di servizio è stato reso possibile grazie all’utilizzo di un hotspot wifi che va a sfruttare la nostra connessione ad internet fissa, invece che la più classica connessione dati.

In pratica, basta connettere lo smartphone su questo hotspot ed il gioco è fatto! Questo tipo di servizio è stato appositamente progettato per tutti quei casi in cui si ha una connessione internet fissa ma, al tempo stesso, il telefono fatica ad avere segnale. Pensiamo ad esempio quando ci troviamo in un garage o in una cantina ed abbiamo bisogno di fare una telefonata.

Come funziona la tecnologia voWiFi

La tecnologia voWiFi è anche definita un’estensione di VoLTE, ovvero la Voice over LTE, la tecnologia che permette di effettuare chiamate vocali di alta qualità sulla rete dati dell’operatore di telefonia mobile. Quindi, a differenze delle chiamate che facciamo tramite Whatsapp, Skype, Telegram ecc, che utilizzano la rete dell’operatore esclusivamente per il trasporto delle informazioni, con la tecnologia voWiFi l’operatore di telefonia mobile (in questo caso Tim o WindTre) riconosce dei pacchetti specifici di dati in modo da ottimizzare al massimo la qualità del servizio che viene garantito all’utente.

In via generale, infatti, parliamo di un servizio che deve essere in grado di scambiare informazioni ed al tempo stesso svincolato rispetto alle reti degli operatori di telefonia. Tecnicamente parlando, un utente in possesso di una SIM di un operatore potrebbe effettuare o ricevere telefonate grazie ad una rete WiFi che sfrutta la connessione anche di un operatore diverso.

Questa procedura si chiama Untrusted WLAN, in quanto i pacchetti vanno a transitare in una porzione di rete diversa rispetto a quella del nostro operatore. Nel nostro Paese, però, sia la Tim che WindTre hanno optato per uno schema diverso, il Trusted WLAN, in modo tale da abilitare la tecnologia voWiFi soltanto agli utenti mobili che sono collegati ad una rete di accesso da postazione fissa, attraverso l’hotspot Wifi, dove la connessione è fornita esclusivamente dal medesimo operatore.

Ti consiglio di leggere anche…

Quali sono realmente i migliori operatori mobile virtuali oggi

Come navigare su Internet senza connessione

Come usare il cellulare come router