Essere primi su Google

Essere primi su Google

04/05/2021 0 By Redazione

Come funziona Google? Google dispone di sistemi informatici automatizzati che lavorano 24 ore su 24 che visitano in modo casuale i siti web su Internet, scattano istantanee di ogni pagina e le archiviano in un enorme database. Come parte dello scatto di un’istantanea di ogni pagina web, il sistema di Google legge ogni parola e altri contenuti su una pagina web (come foto, video, file audio, ecc.) Per determinare l’argomento specifico della pagina. Google utilizza questi dati raccolti per determinare quali pagine web mostrare e in quale ordine per una particolare ricerca di parole chiave. In altre parole, gli algoritmi informatici di Google determinano dinamicamente quale pagina Web su Internet è la più pertinente per una parola chiave o una frase chiave specifica e la visualizza per prima. Quindi visualizza la seconda pagina più pertinente e così via. L’elenco di pagine Web risultante è noto come pagina dei risultati del motore di ricerca (SERP). Una SERP può essere composta da più sezioni:

  • La sezione superiore di solito è composta da 3 o 4 annunci di testo a pagamento che si riferiscono alla parola chiave utilizzata per condurre la ricerca
  • Se Google ritiene che l’utente stia cercando un’attività locale nelle vicinanze, aggiungerà una sezione sotto gli annunci a pagamento denominata Local Map Pack
  • La sezione principale al centro è costituita da un elenco “organico” (non a pagamento) di pagine web pertinenti alla parola chiave utilizzata per condurre la ricerca.

Come scalare la classifica nella SERP

I risultati a pagamento rivendicano la prima metà della pagina, ma se ci si vuole posizionare più in alto nei motori di ricerca gratuitamente, bisogna fare affidamento sulla SEO. Quindi, come si fa a essere primi su Google? Il modo migliore per essere primi su Google è aggiungere contenuti al tuo sito web. I contenuti di alta qualità aumentano le tue classifiche e creano anche una migliore esperienza utente per i tuoi clienti. Inoltre, più informazioni di qualità hai sul tuo sito, più è probabile che altri vi facciano riferimento. Quando altre persone collegano e fanno riferimento al tuo sito web, i motori di ricerca interpretano il tuo sito come più autorevole e lo visualizzano in modo più evidente nei risultati dei motori di ricerca. Nella SEO, però, c’è molto di più oltre alla semplice aggiunta di contenuti al tuo sito web. Da un punto di vista tecnico, devi anche assicurarti che i motori di ricerca possano facilmente eseguire la scansione, comprendere e indicizzare il tuo sito web. Ciò comporta cose come il miglioramento della velocità del tuo sito, l’utilizzo di un menu di navigazione del sito intuitivo per i motori di ricerca, la creazione di una mappa del sito XML ben strutturata, la creazione di un sito reattivo per utenti mobili e tablet e altro ancora.

Fattori di ranking:

  • Qualità e lunghezza del contenuto della tua pagina
  • Qualità e numero di link in entrata
  • Sito web ottimizzato per dispositivi mobili
  • Velocità pagina
  • Parole chiave nel contenuto della pagina
  • Autorità del nome di dominio
  • Pagine protette
  • Struttura URL

Azioni che aiutano a posizionarsi nella SERP:

  • Creazione e ottimizzazione pagina Google My Business
  • Avvia un blog (crea un piano editoriale e pubblica regolarmente articoli)
  • Crea citazioni (un elenco della tua attività su un sito di directory locale).