I robot di Yandex che consegnano la posta in Russia

I robot di Yandex che consegnano la posta in Russia

I robot targati Yandex, dotati di guida autonoma, hanno iniziato la loro attività di consegna di pacchi e posta in alcuni quartieri di Mosca, dopo l’inizio della collaborazione tra il leader della tecnologia  Yandex (YNDX.O) ed il servizio statale Russian Post. L’annuncio è arrivato proprio dalla società russa, qualche giorno fa. Yandex, a capo di un complesso di servizi, che vanno dalla ricerca online alla telefonia, non è nuovo a queste iniziative in Russia. Infatti, la società ha già fatto ricorso ai robot per la consegna di cibo, sia presso le case che in alcuni campus universitari degli Stati Uniti. In quest’ultimo caso, gli atenei statunitensi hanno potuto fruire di questo servizio grazie alla partnership con GrubHub. Tuttavia, la collaborazione con il servizio postale federale potrebbe ampliare le prospettive future per un uso dei robot finalizzato all’espletamento di altre importante funzioni.

Attraverso la pubblicazione di una nota congiunta, Yandex e Russian Post hanno dichiarato che 36 robot rettangolari della grandezza di una valigia inizieranno con la consegna della posta da 27 diversi uffici, dislocati nei differenti distretti della capitale russa. E la consegna sarà effettuata dai robot. Allo stesso tempo, i i destinatari dei pacchi potranno selezionare la consegna, agendo attraverso un’applicazione. Infatti, gli utenti possono seguire il percorso compiuto dai robot a sei ruote, colorati di bianco e nero, mentre attraversano la città ed effettuano le consegne. Inoltre, i destinatari della corrispondenza possono seguire il tracciamento del loro pacco, usando un codice di verifica dedicato. Il servizio costerà un rublo; a consegna avvenuta, verrà inviata una notifica al telefono dell’utente, con un codice di verifica tramite sms, da introdurre nell’app, in modo che il robot possa ottenere la ricevuta, attestando che la consegna ha avuto buon esito.
Stanislav Chernin, Responsabile dell’Innovazione di Russian Post, ha affermato: “Ogni parte della catena logistica può essere automatizzata e le tecnologie cambiano i processi in ogni fase: dal primo all’ultimo miglio”. E Russian Post vanta oltre 38.000 filiali, gestendo la consegna di più di 108 milioni di pacchi ogni anno. Il quotidiano economico “Rbk” ha illustrato le modalità con cui si svilupperà il progetto. Infatti, almeno all’inizio, i robot consegneranno i pacchi da quattro uffici a Khamovniki, mentre entro un mese, altre 23 filiali si uniranno al programma. Ma non c’è stata la comunicazione della data ufficiale di inizio dell’attività.
Ma l’operazione che sta per inaugurarsi in Russia, con Yandex che mette a disposizione robot per consegnare la posta, non è l’unica iniziativa in corso di questo tenore. Infatti, solo qualche giorno fa, da Israele è giunta notizia di come sul territorio si stia sperimentando l’uso dei droni per la consegna delle merci. Uso dei droni finalizzato non solo alla velocizzazione delle attività, ma anche all’eliminazione dell’inquinamento acustico ed ambientale.