Instagram lancia gli abbonamenti a pagamento per supportare economicamente i Creator

Instagram lancia gli abbonamenti a pagamento per supportare economicamente i Creator

20/01/2022 0 By fogliotiziana

Buone notizie! Instagram, infatti, vuole offrire ai Creators un nuovo strumento per monetizzare i propri contenuti e sta lanciando gli abbonamenti a pagamento sulla sua piattaforma, funzionalità “avvistata” lo scorso novembre tramite un leak sull’App Store.

Il social network ha ufficializzato in un post sul blog il suo lancio in fase di test negli Stati Uniti. Per questo, Instagram ha selezionato 10 creatori di contenuti: @alanchikinchow, @sedona._, @alizakelly, @kelseylynncook, @elliottnorris, @jordanchiles, @jackjerry, @bunnymichael, @donalleniii e @lonnieiiv.

I creators in questione possono così fissare un prezzo mensile a loro scelta, sbloccare il pulsante “Iscriviti” sul proprio profilo e offrire diverse tipologie di contenuti. Gli abbonamenti possono variare da $ 0,99 a $ 99,99 e darebbero agli abbonati l’accesso a:

  • Live riservati agli abbonati: i creatori hanno la possibilità di lanciare live riservati esclusivamente agli abbonamenti a pagamento,
  • Storie per soli abbonati: i creatori possono presentare storie con contenuti esclusivi e utilizzare adesivi interattivi con i loro abbonati che interagiscono maggiormente,
  • Badge dei follower: i creatori hanno la possibilità di identificare i propri follower paganti con un badge che apparirà accanto ai loro nomi nei commenti e nei post.

Per differenziare questo contenuto esclusivo, i live e le storie sarebbero accompagnate da un’icona di colore viola. Instagram afferma che prevede di espandere queste funzionalità a più creatori nei prossimi mesi.

A tal proposito è intervenuto anche Adam Mosseri per annunciare questa fase di test della funzionalità Abbonamenti. “I creatori fanno quello che fanno per vivere ed è importante che possano accedere a un reddito prevedibile. E gli abbonamenti sono uno dei modi migliori per avere un reddito prevedibile, che non dipende dal pubblico che varia da una pubblicazione all’altra, inevitabilmente.“, afferma il capo di Instagram.

Questo ricorso alle donazioni e alla monetizzazione dei contenuti è sempre più diffuso. Anche Twitter per esempio, ha lanciato i suoi Super Follow, che si basa sullo stesso principio degli abbonamenti di Instagram. Non è da meno TikTok, che incoraggia gli utenti a fare donazioni interattive ai loro creatori di contenuti preferiti.