Quanti video si possono caricare al giorno su YouTube?

Quanti video si possono caricare al giorno su YouTube?

YouTube è nato il 14 febbraio 2005, con l’obiettivo di condividere (tecnicamente video sharing) e fruire di video e contenuti multimediali di differenti tipologie, dai “videoclip, passando per trailer, cortometraggi, notizie, live streaming, slideshow, fino ad arrivare a brevi video originali, video per scopi didattici” e molto altro. Gli utenti, inoltre, hanno anche la possibilità di diventare protagonisti attivi della piattaforma, esprimendo voti, aggiungendo i video alla sezione preferiti, segnalando eventuali contenuti inappropriati e lasciando commenti.

La maggior parte dei video uplodati sono di libera fruizione, seppur ci siano delle eccezioni, insieme alla presenza di YouTube Premium e dei cosiddetti “Canali Premium”, il cui funzionamento si basa sul pagamento di un abbonamento e sul noleggio di film. Tutti possono caricare video su YouTube, seppur esista un limite giornaliero. Infatti, un utente potrò caricare un massimo di 15 video al giorno su YouTube. Tuttavia, plodare video su questa piattaforma è facile e non richiede competenze particolarmente avanzate. Questa attività può essere svolta da Computer, da smartphone Android e da iPhone/iPad. Se l’utente usa il PC, per caricare un video su YouTube dovrà accedere a YouTube Studio, cliccare sul comando Crea, presente sullo schermo in alto a destra, scegliere Carica Video, per poi selezionare il file da caricare.

Se, invece, un utente desidera caricare un video su YouTube da smartphone Android o iPhone/iPad iOS, dovrà seguire la medesima procedura. Sarà possibile caricare la registrazione di un video oppure la selezione di un video che già si ha a disposizione. Per prima cosa, l’utente dovrà premere prima su Crea, poi su Carica un video, selezionando un video già disponibile in galleria. Se il contenuto va oltre i 60 secondi, ha proporzioni quadrate o si sviluppa in verticale, sarà caricato in versione Short. A questo punto, sarà necessario toccare la voce Avanti, aggiungere dei dettagli aggiuntivi e, ancora una volta, premere Avanti. Se a caricare un video è un adolescente di età compresa tra i 13 e i 17 anni, YouTube prevede l’impostazione predefinita come “video privato”. Al contrario, se l’utente ha almeno 18 anni, l’impostazione predefinita della privacy dei video è “pubblico”, ma questa opzione è facilmente modificabile. Inoltre, è necessario scegliere tra le voci “Sì, è destinato ai bambini” oppure “No, non è destinato ai bambini”, con l’obiettivo di selezionare il pubblico che potrà fruire del video. E, se necessario, impostare o meno il limite d’età, scegliendo tra: “Sì, limita il mio video agli spettatori con più di 18 anni” o “No, non limitare il mio video agli spettatori con più di 18 anni”. Infine, toccando la voce Carica, il video verrà uplodato su YouTube.