Bitcoin Bitcoin 3.31% $33686.87
3.31%
22694.83 BTC $632131354624.00

Sviluppare App Android

Sviluppare App Android

21/07/2021 0 By Redazione

Il sistema operativo Android ha la caratteristica di essere “open”, aperto. Questa caratteristica permette a tutti gli utenti di poter sviluppare nuove applicazioni, con una spesa minima, con l’ulteriore possibilità di diffonderle attraverso diversi canali ed in modo del tutto libero. Prima di intraprendere un’attività di questo genere e sviluppare app Android di successo, è importante studiare l’argomento e prendere confidenza con i linguaggi di programmazione. Trattandosi di un sistema operativo firmato Google, per sviluppare app Android bisogna avere familiarità con i linguaggi di programmazione Java e XML.

Programmi per sviluppare app Android

I programmi più utili per sviluppare app Android si dividono in due categorie: i Software Development Kit (SDK) e quelli commerciali indipendenti. Gli SDK sono programmi forniti dalle aziende che gestiscono i sistemi operativi; in questo caso, l’azienda è Google. Attraverso gli SDK,  è possibile usare completamente la piattaforma alla quale sono dedicati, così da poter curare ogni dettaglio, perfezionare ogni funzionalità ed, infine, effettuare tutti i test richiesti. I programmi commerciali indipendenti, sono messi a disposizione da aziende esterne terze e consentono di sviluppare app “all’interno di un ambiente integrato”. Non sono di difficile uso. L’utente, però, può realizzare un unico progetto, trasferibile in diversi formati.

aprire file pages

Android Studio

Il primo programma utile per sviluppare app Android è “Android Studio”, un software ufficiale, messo a disposizione proprio da Google, per realizzare e provare le app per Android. Si tratta di un software gratis. Per sviluppare un’app Android con Android Studio, sarà necessario cliccare “Start a new Android Studio project”, selezionare il modulo da cui si vuole iniziare, dare un nome all’app che si sta sviluppando e scegliere la versione dell’SDK da usare. Dopo aver cliccato sul comando “Next”, sarà necessario scegliere tra le basi preimpostate disponibili di cui si vuole fruire, stabilire i valori o usare quelli già presenti ed, infine, schiacciare “Finish”. Attraverso l’editor, si potrà procedere con lo sviluppo dell’app Android. Terminato il lavoro, l’app Android sviluppata potrà essere salvata, cliccando sul menu in alto a sinistra, premendo sulla voce “File” e poi sulla voce ad esso correlata.

Visual Studio di Microsoft

Anche il software Visual Studio, programma messo a disposizione da Microsoft in modo del tutto gratuito, è usato per sviluppare app Android. Si possono usare diversi linguaggi di programmazione, poiché sono tutti supportati. Una volta effettuato il download e creato un account Visual Studio, sarà necessario selezionare prima la voce “Crea un nuovo progetto”, poi uno dei modelli disponibili e premere “Avanti”. Attraverso i campi presenti sullo schermo, sarà importante assegnare una denominazione al progetto dell’app, selezionare un percorso in cui salvare il tutto, scegliere un nome e premere su “Crea”. Dopo aver usato l’editor del programma per lo sviluppo dell’app Android usando i diversi comandi, si potrà procedere con il salvataggio, premendo su “File” e poi su “Salva”, aggiungendo la denominazione prescelta.