Smart working meno stressante grazie ad una nuova funzionalità di Microsoft Team

Smart working meno stressante grazie ad una nuova funzionalità di Microsoft Team

Microsoft Teams a lavoro per rendere meno stressante ed estenuante lo smart working, attraverso un miglioramento nel sistema di recapito delle notifiche.

Pochi giorni fa, infatti, accedendo a  Google e dando un’occhiata alla pianificazione dei programmi messa a punto dal colosso di Redmond, si è resa visibile una nuova voce, tra le opzioni previste, “Microsoft Viva: impostazioni di quiete in Teams e  Outlook. Seppur sia stata introdotta qualche giorno fa, si prevede che la funzionalità sarà disponibile ed attiva, in tutto il mondo ed entro la fine del 2021, su Desktop, Web, Android, iOS e sulla piattaforma Microsoft Viva, lanciata lo scorso febbraio e dedicata allo smart working.

“Microsoft Viva: impostazioni di quiete in Teams e Outlook”, si legge in una nota della Microsoft, sarà utile “per aiutare a creare confini migliori e proteggere il tuo tempo personale. Entro la fine dell’anno Viva Insights offrirà la possibilità di configurare la quiete silenziando le notifiche mobili da Outlook e Teams al di fuori dell’orario di lavoro, oltre a fornire approfondimenti personalizzati su come stai disconnettendo. Sarai anche in grado di impostare il tempo di quiete direttamente da Teams e Outlook Mobile”. Dunque, grazie al nuovo progetto Microsoft, gli utenti Teams che lavorano in smart working o impiegati nell’attività ibrida, potranno pianificare archi temporali di “pausa”, durante i quali la piattaforma di videoconferenze e l’account Outlook non recapiteranno notifiche afferenti all’attività di lavoro, al fine di rendere meno stancante ed opprimente lo smart working. Seppur non si tratti di un’opzione di particolare straordinarietà, l’utente potrà trovare efficaci benefici attivando questo comando.

Ma le novità Microsoft non sono finite qui.

Il team di ingegneri di Redmond, infatti, sta mettendo a punto anche la funzionalità “push – to – talk”, utile per disattivare il microfono durante le riunioni di lavoro o le lezioni scolastiche, qualora l’utente se ne dimentichi. In realtà, il comando è già presente su Microsoft Teams ed è attivabile combinando in contemporanea i tasti “Ctrl + Maiusc + M”. Ma difficilmente lo user potrà ricordare questa sequenza. Per questo motivo, Microsoft ha deciso di sviluppare un’opzione più semplice da memorizzare e mettere in pratica, che consisterà nell’attivare in contemporanea “Ctrl + barra spaziatrice”.

Al momento, da Redmond non sono partite neanche le sperimentazioni pilota, ma i ben informati prevedono che non dovrebbero durare molto. Così, la funzione semplificata del “push – to – talk” potrebbe essere fruibile già entro la fine di ottobre 2021.

E, infine, ancora in tema di semplificazioni, la Microsoft ha evidenziato che presto l’utente potrà avere accesso a tutti i servizi anche senza l’ausilio delle password, ricorrendo ad altri sistemi di identificazione, quali Microsoft Authenticator o chiavi segrete, facendo uso di SMS o e-mail.

Per quest’ultima novità vi invitiamo a leggere il nostro articolo “Addio password difficili da ricordare… con Microsoft si chiude un’era”